rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Politica Centro / Via Trieste

Grandi (LpRa): "Degrado e rischi della “nuova” Darsena nell’ex sede Vetras"

L'esponente della lista civica chiede al sindaco Fabrizio Matteucci "di verificare se, da parte della polizia municipale, in seguito alla segnalazione, siano stati effettivamente svolti accertamenti e quali ne siano stati gli esiti; oppure, in caso negativo, come mai non ci si sia attivati"

"Da mesi, fa brutta mostra di sé al numero 30 di via Pirano un fabbricato dismesso e mal ridotto, corrispondente ai locali che la Vetras occupava prima di trasferirsi nell'attuale sede di via Trieste". E' quanto afferma in un question time il consigliere comunale di Lista per Ravenna, Nicola Grandi, specificando che non si tratta " solo di una questione “estetica”, perché da qualche tempo è stato forzato il cancello di ingresso, inizialmente sprangato con robusti lucchetti, poi forzati, il quale rimane aperto alla mercé di chiunque".

"Se qualcuno, ad esempio un bambino, dovesse introdursi nel cortile, rischierebbe persino di imbattersi in un enorme buco di circa tre metri per tre metri, visibile dalle foto allegate, probabilmente in origine occupato da una pesa per camion, col rischio di caderci dentro - prosegue l'esponente della lista civica -. Tutto intorno è una discarica, con materiale eventualmente inquinante e probabile presenza di eternit, mentre dalle finestre senza vetri si intravedono in una stanza una tenda da campeggio addirittura montata, una bicicletta e dei borsoni. Ci viene riferito da residenti in zona che lo stabile viene “frequentato”, in orario serale, da ragazzi che presumibilmente lo occupano, magari svolgendovi attività non consentite".

"L’immagine che l’area offre cozza terribilmente con tutte le iniziative poste in atto per la riqualificazione della Darsena, che sempre più si dimostra un maquillage di facciata: si organizzano il festival Subsidenze, lo sport in Darsena, la cena lungo il Candiano, si ospita il raduno dei Marinai d’Italia, ma si lascia il quartiere come spezzato in due, con l’area più visibile ed esposta ricca di appuntamenti e quella più nascosta sempre più degradata e priva di manutenzione (come peraltro ho già documentato nella mia interrogazione del 30 luglio 2015: https://www.comune.ra.it/Comune/Consiglio-Comunale/Gruppi-Consiliari/Comunicazione-dei-Gruppi/Gruppo-Consiliare-Lista-per-Ravenna/Interrogazioni-presentate/La-vecchia-Darsena-anche-abbandonata),  ad oggi senza risposta - prosegue Grandi -. Da un mese circa, è stata fatta una segnalazione telefonica di quanto sopra alla polizia municipale, ma, non essendo mutato nulla, parrebbe non essere stata effettuata alcuna verifica. Sta di fatto che la situazione rimane indubbiamente indecorosa oltre che pericolosa".

L'esponente della lista civica chiede al sindaco Fabrizio Matteucci "di verificare se, da parte della polizia municipale, in seguito alla segnalazione, siano stati effettivamente svolti accertamenti e quali ne siano stati gli esiti; oppure, in caso negativo, come mai non ci si sia attivati"; e "se intenda comunque attivarsi per far sì che la zona venga riportata in condizione di normale decoro e sicurezza, anche intervenendo presso la proprietà con tutti i mezzi che la legge mette a disposizione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grandi (LpRa): "Degrado e rischi della “nuova” Darsena nell’ex sede Vetras"

RavennaToday è in caricamento