"Proteste e reclami": Bignari porta in Regione la "Rivolta dei pannoloni"

"Nelle ultime settimane si sono susseguite proteste e reclami da parte dei cittadini - spiega Bagnari- in particolare in Romagna, perche' i pannoloni forniti della nuova ditta hanno un diverso formato e una diversa capacita' di assorbimento"

I pannoloni per gli anziani sono sbagliati e il Pd interpella la Regione. A prendere l'iniziativa e' stato il consigliere regionale del Pd Mirco Bagnari, autore di una curiosa interrogazione (titolo: "Rivolta dei pannoloni") in Assemblea legislativa in favore degli oltre 90.000 emiliano-romagnoli con problemi di incontinenza riforniti a domicilio di pannoloni dal servizio sanitario. Nei mesi scorsi l'agenzia regionale per gli acquisti, Intercent-Er, ha bandito una gara per la fornitura di pannoloni per adulti nell''area vasta Emilia Centro e nel territorio dell''Ausl romagnola, che ha portato all''assegnazione per la fornitura fino al 2018. Ma il prodotto acquistato, evidentemente, non ha soddisfatto i destinatari.

"Nelle ultime settimane si sono susseguite proteste e reclami da parte dei cittadini - spiega Bagnari- in particolare in Romagna, perche' i pannoloni forniti della nuova ditta hanno un diverso formato e una diversa capacita' di assorbimento. Le segnalazioni e i disagi sono stati talmente tanti che l''Ausl ha dovuto allestire una apposita rete di rilevazione". Solo nelle province di Ravenna, Forli'-Cesena e Rimini sono 23.700 gli assistiti, in gran parte anziani. "Questo tipo di disservizio e di problematiche - sottolinea Bagnari- interessa fasce di popolazione caratterizzate da un forte grado di fragilita', in particolare anziani ma anche disabili, andando, quindi, ad aggiungersi ad un disagio gia' esistente sia per le persone direttamente interessate, sia per le loro famiglie, sia per chi si occupa della loro assistenza in qualita' di operatore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di qui la decisione di sottoporre il caso alla giunta regionale. "Ho depositato un' interrogazione a risposta immediata in aula - informa ancora Bagnari - per avere ulteriori delucidazioni in merito alla situazione che ormai va avanti da settimane e per sapere come la Regione intende agire, di concerto con le Ausl interessate, per fare rientrare le anomalie segnalate nel piu' breve tempo possibile, eliminare il disagio generato a persone assistite, famiglie ed operatori". Inoltre, "per evitare che problemi analoghi si ripetano - aggiunge ancora il democratico - ho chiesto alla giunta come ha intenzione di agire in futuro, affinche'' negli affidamenti si considerino in maniera adeguata anche le esigenze di assistiti, cittadini e la qualita'' dei servizi erogati dalle imprese" (fonte Dire).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

  • Il Coronavirus strappa alla vita Andrea Gambi, direttore di Romagna Acque

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

Torna su
RavennaToday è in caricamento