rotate-mobile
Politica

Conselice, il M5S: "Rivedere il recupero della scuola elementare"

La decisione, riportano i consiglieri, ha suscitato dubbi e critiche in ragione dell'onerosità dell'intervento

I consiglieri Raffaella Sensoli, prima firmataria, Gian Luca Sassi e Andrea Bertani (M5s) hanno presentato un’interrogazione in Regione in merito alla decisione del Comune di Conselice di procedere “all’ampliamento e al recupero dell’edificio adibito a scuola primaria, realizzato all’inizio del ‘900 e, pertanto, inadeguato alle esigenze didattiche”.

La decisione, riportano i consiglieri, ha suscitato dubbi e critiche in ragione dell’onerosità dell’intervento, che, peraltro, sembrerebbe “non in grado di garantire elevati standard di sicurezza né spazi e locali pienamente rispondenti alle esigenze della didattica moderna”. Nell’atto ispettivo si legge che un comitato spontaneo, costituitosi da tempo nel comune, avrebbe rappresentato in più occasioni all’amministrazione comunale le tante criticità dell’opera di recupero, segnalando, anche, soluzioni alternative quali l’individuazione di un’altra area nella quale realizzare il complesso della scuola primaria di Conselice.

Gli esponenti 5stelle, pertanto, chiedono alla Giunta regionale “se l’intervento di edilizia scolastica sia sostenuto da contributi regionali o rientri nell’ambito della programmazione scolastica regionale e quale sia la differenza, in termini finanziari, fra l’intervento di recupero previsto dal Comune e soluzioni diverse quali la realizzazione di un nuovo, moderno ed efficiente edificio scolastico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conselice, il M5S: "Rivedere il recupero della scuola elementare"

RavennaToday è in caricamento