rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Politica

Abbattere il Marina Bay per far spazio ad una spiaggia libera, Ancisi: "Sono favorevole"

Per il capogruppo in consiglio comunale di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, è una proposta "suggestiva e di alto contenuto sociale"

Abbattere il Marina Bay per far spazio ad una spiaggia libera? Per il capogruppo in consiglio comunale di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, è una proposta "suggestiva e di alto contenuto sociale. Si inserisce perfettamente nella battaglia che condussi – abbastanza solitariamente – contro il misfatto compiuto dall’amministrazione comunale quando fece costruire sulla spiaggia centrale di Marina di Ravenna quello che ho chiamato il primo “ecomostro” del nostro litorale: cioè il Bagno Nello, progenitore del Marina Bay. Una mano cortese me ne ha ricordato i dati sostanziali: 5.600 metri quadrati di spiaggia pavimentati, 400 di ristorante, 300 di bar, 227 di terrazza, 210 di chioschi e gazebo, 315 di portici per ombreggio. Altro che Bagno! Fece da battistrada a Marinara, altro che Porto turistico. Battaglie perse entrambe, purtroppo, ma non perché il più forte avesse ragione. Molti ormai ne convengono".

Chiarisce Ancisi: "Ora Marina By occupa una superficie complessiva di mq 14.412, di cui 11.676 scoperti, 1.626 coperti e 1.110 commerciali. La decisione di abbattere tutto,  rinunciando al valore del costruito, non spetta al Comune di Ravenna, e nemmeno alla Regione, bensì all’Agenzia statale del Demanio, che ne è proprietaria. Si può dire che decide Renzi, anche perché la dirige validamente il più titolato renziano della primissima ora. Il valore del bene non  mi risulta essere stato quantificato, ma nel bando (dal conosciuto esito infausto) con cui ne era stata messa a gara la concessione d’uso per la durata massima di 20 anni, era fatto obbligo al concessionario di stipulare un’assicurazione, a copertura di ogni eventuale danno agli immobili classificati come pertinenze, per un importo non inferiore a 1.050.000 euro".

Prosegue il leader della lista civica: "Va anche detto che, per inserire questa nuova spiaggia libera sul litorale ravennate, è indispensabile una variante al Piano dell’Arenile, come dire al piano regolatore delle nostre spiagge, cancellando anche le potenzialità edificatorie assegnate a questo tratto di litorale. Il primo Piano dell’Arenile fu approvato il 22 dicembre 2009. Si cominciò ufficialmente a discutere il nuovo Piano 2015-2020 in data 14 dicembre 2014. Adottato il 18 luglio 2015, se va bene sarà approvato definitivamente nel gennaio 2016. Nulla, però, può esservi introdotto ex novo che non sia stato richiesto, con una osservazione, entro settembre scorso. Ricominciando da capo, ci vorrebbe almeno un anno perché, almeno sulla carta, al posto del Marina Bay ci fosse una spiaggia libera. Poi c’è la realtà".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbattere il Marina Bay per far spazio ad una spiaggia libera, Ancisi: "Sono favorevole"

RavennaToday è in caricamento