rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Politica Faenza

Islamici in piazza a Faenza per il Ramadan, la Lega infuriata: "Chi ha dato i permessi?"

A denunciare l'accaduto il consigliere regionale della Lega Nord, Andrea Liverani. "Davvero siamo al limite del paradossale - attacca - perché la comunità islamica ha un proprio centro e non si capisce per quale motivo e con quali autorizzazioni abbia occupato in maniera massiccia una piazza"

"Piazza del Popolo a Faenza è stata letteralmente assediata, mercoledì sera, dalla comunità islamica locale e da altre persone, probabilmente arrivate in città dalle zone limitrofe. Un fatto che ha lasciato sconcerti i cittadini locali, che si sono visti interdetto l’accesso alla piazza, da un numero imprecisato di musulmani (alcune centinaia) intenti a pregare, mentre si recavano a passeggio o, più semplicemente, a seguire le attività del frequentatissimo teatro Masini". A denunciare l'accaduto il consigliere regionale della Lega Nord, Andrea Liverani.

"Davvero siamo al limite del paradossale – attacca – perché la comunità islamica ha un proprio centro e non si capisce per quale motivo e con quali autorizzazioni abbia occupato in maniera massiccia una piazza, che ha un significato storico per la città, per le preghiere del Ramadan. Chi ha dato l’autorizzazione a queste persone? Probabilmente, le responsabilità vanno individuate nel sindaco Malpezzi, che però si è ben guardato dal fare un minimo di informazione ai cittadini della sua città. Insomma, la Lega vuole chiarezza e, presumibilmente, dopo la presa di posizione a livello regionale, chiederà spiegazioni all’Amministrazione anche in consiglio comunale, attraverso il suo capogruppo, Gabriele Padovani".

Ma c’è di più: "Le ordinanze comunali – spiega Liverani – obbligano le attività ristorative che hanno uno spazio all’aperto a fare consumare cibi e bevande in luoghi coperti da gazebo o similari, mentre la comunità musulmana ha consumato in massa il proprio pasto, al termine della preghiera, a cielo aperto. Scatenando il disappunto degli esercenti. Riteniamo che questo fatto porti con sé una serie di infrazioni, per le quali chiederemo conto al Comune. Del resto – conclude Liverani – non sono pochi i cittadini che mi hanno contattato, indispettiti, per quanto è accaduto mercoledì sera".

Sull'argomento si è espresso anche il capogruppo della Lega Nord in Consiglio comunale a Faenza, Gabriele Padovani, che ha presentato un’interpellanza al Sindaco Malpezzi. “La piazza del Popolo - si legge nella nota - non è un luogo di culto e vogliamo sapere dall’Amministrazione se sono state rispettate tutte le procedure. Nell’interpellanza chiediamo se le norme igienico sanitarie, che vengono solertemente accertate per le attività commerciali, per le sagre o manifestazioni dei Rioni, siano state rispettate anche dagli organizzatori della festa di fine Ramadam. Inoltre vogliamo sapere come mai tutto è passato in sordina e la cittadinanza non è stata informata, soprattutto vista la concomitanza con uno spettacolo nell’adiacente Teatro Masini” conclude l’esponente della Lega Nord “Chiediamo inoltre se c’è stato un patrocinio oneroso da parte dell’Amministrazione manfreda, non vorremmo che oltre all’occupazione massiccia della Piazza del Popolo, i faentini inconsapevolmente abbiamo contribuito monetariamente, con le loro tasse, allo svolgimento della festa di fine Ramadam

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Islamici in piazza a Faenza per il Ramadan, la Lega infuriata: "Chi ha dato i permessi?"

RavennaToday è in caricamento