menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Istituiti il canone unico patrimoniale e il canone di concessione dei mercati

L’assessora al Bilancio Valentina Morigi ha comunque assicurato che le tariffe rimarranno invariate

Nella seduta di martedì il consiglio comunale ha approvato la delibera “Istituzione del canone unico patrimoniale e del canone di concessione dei mercati - legge 160/2019” con 20 voti favorevoli (gruppi di maggioranza) e 12 astenuti (CambieRà, gruppo Alberghini, Forza Italia, La Pigna, Lega nord, Lista per Ravenna, gruppo Misto, Ravenna in Comune). Il documento è stato illustrato dall’assessora al Bilancio Valentina Morigi.

L’assessora Morigi ha spiegato che, dato il contesto segnato dall’emergenza sanitaria, l’Anci ha più volte chiesto la proroga al 2022 dell’applicazione del nuovo canone unico previsto dalla legge di bilancio 2020 e comprensivo della tassa di spazi e aree pubbliche, l’imposta comunale sulla pubblicità e il diritto alle pubbliche affissioni e la tassa di occupazione suolo (Tosap); invece con decorrenza 1 gennaio 2021 queste imposte sono state abrogate, rendendo necessaria l’istituzione del canone unico e demandando ai prossimi mesi l’approvazione del relativo regolamento, la cui bozza sarà predisposta entro il 31 marzo sentite le associazioni e gli altri uffici del Comune. L’assessora al Bilancio ha comunque assicurato che le tariffe rimarranno invariate.

Il gruppo Forza Italia, condividendo che  si tratti dell’anno sbagliato per l’istituzione di tale canone, ha sostenuto che sarebbe stato opportuno istituire il canone unico in occasione dell’approvazione del bilancio previsionale 2021. Il gruppo Lega nord si è detto d’accordo con le considerazioni di Forza Italia, asserendo che  aver procrastinato i tempi di istituzione del canone unico sia stato – a suo avviso - un errore di forma che nella contabilità degli enti locali diventa di sostanza.

Il gruppo Pd ha affermato trattarsi di una delibera prettamente tecnica sui cui l’opposizione esprime un’inutile polemica e che non ci saranno ricadute sul bilancio già approvato; importanti ritiene invece le riduzioni dei canoni intraprese dall’amministrazione a favore delle imprese. ll gruppo Alberghini è intervenuto per sottolineare la condivisione dei pareri e delle perplessità avanzati dai due gruppi di opposizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento