Politica

L'esito del tampone tarda e l'insegnante resta fuori dalla scuola: "Una discriminazione"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

A Ravenna leso il diritto al lavoro. Come recita l’articolo 1 della nostra costituzione, “L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”. Lunedì al Liceo Artistico è stato violato questo articolo: nonostante l'insegnante in questione possedesse l’esito negativo al tampone rapido, pagato di tasca propria ed effettuato la mattina stessa alle ore 08:35, la certificazione le è però arrivata solamente alle ore 11:00. In questo caso chi dovrebbe risponderne? La docente con il suo lavoro? Italexit crede che si stia superando ogni limite del buonsenso, perché nonostante l’esito negativo non è stata fatta entrare. Pretendiamo che venga chiarita la questione, perché più che una tutela alla salute pubblica sembra che si sta mettendo in atto una vera e propria discriminazione per chi non possa procedere con la vaccinazione o non possieda il green pass per guarigione avvenuta.

Italexit Ravenna

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'esito del tampone tarda e l'insegnante resta fuori dalla scuola: "Una discriminazione"

RavennaToday è in caricamento