menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Lega di Cervia lancia l'allarme: "Furti e allagamenti fuori dal cimitero"

I consiglieri della Lega di Cervia sollevano l'attenzione sul cimitero di via Stazzone, in particolare sull'area di ingresso est

I consiglieri della Lega di Cervia sollevano l'attenzione sul cimitero di via Stazzone, in particolare sull'area di ingresso est. "Tanti cittadini ci hanno chiesto di sollecitare l’amministrazione pubblica circa la duplice problematica che affligge il cimitero di Cervia - scrivono nell'interrogazione i consiglieri - In questo tratt, svariati utenti parcheggiano il loro veicolo lungo la strada per poi entrare al camposanto dall’ingresso lato Stazzone e proprio in tale area, nei giorni di pioggia o post precipitazione, si può assistere alla nascita di vari laghetti o di significative pozzanghere, anche di fango, presenti sia all’esterno dell’accesso del cimitero, ma anche subito dopo essere entrati nello stesso. Inoltre soventemente in tale zona avvengono atti vandalici, furti o tentativi di reati predatori (vedasi ad esempio la cosiddetta “truffa delle specchietto”) nei confronti dell’utenza anziana che prevalentemente frequenta questo luogo; proprio in questi giorni sono stati evidenziati i fatti sopra citati generando un “limitato” scalpore, poiché è risaputo da anni che in quell’area, a periodi alterni, si concentrano le problematiche descritte".

I consiglieri del Carroccio chiedono "se c’è l’interesse da parte del sindaco Massimo Medri di adoperarsi per sistemare, anche temporaneamente, il terreno “pinetale” usato come parcheggio per i veicoli condotti dall’utenza che si reca all’interno del cimitero dal lato Stazzone; quale giudizio esprime la Giunta in merito; nell’ipotesi che nell’ultimo biennio siano giunte a questa amministrazione comunale poche denunce “ufficiali” circa i reati subiti dall’utenza che parcheggia nel tratto sopra indicato, è innegabile che non sia conosciuta da più anni la problematica de quo e pertanto si auspica ad una risoluzione, anche parziale, con l’eventuale applicazione di telecamere a circuito chiuso ubicate sul muro cimiteriale ovvero a maggiori passaggi delle vetture di servizio della Polizia locale, anche se comprendiamo che tale effetto deterrente possa essere un po’ limitato".

Foto nr.5

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento