rotate-mobile
Politica

La manfiestazione contro il rigassificatore, Maiolini: "Non può essere la risposta alla crisi energetica"

Il presidente di Ambiente e Territorio: "Vent’anni fa ci avevano detto che il gas naturale era propedeutico alla transizione energetica, invece ancor oggi vengono autorizzati, a tempi di record, per almeno altri 25 anni dei rigassificatori"

"I rigassificatori non possono essere la risposta alla crisi energetica". Lo afferma Marco Maiolini, ex consigliere comunale e presidente dell'associazione Ambiente e Territorio che parteciperà alla manifestazione in programma sabato dalle 10 a Marina di Ravenna, all'incrocio tra viale delle Nazioni e via Molo Dalmazia, promossa da Per il Clima Fuori dal Fossile, Legambiente e Fridays for Future.

"Vent’anni fa ci avevano detto che il gas naturale era propedeutico alla transizione energetica, invece ancor oggi vengono autorizzati, a tempi di record, per almeno altri 25 anni dei rigassificatori, al largo dei nostri mari - continua Maiolini - Non vediamo la stessa rapidità nell’autorizzare parchi eolici, o nel realizzare comunità energetiche. Le leggi relative alle riqualificazioni energetiche delle abitazioni sono state affossate dal governo dei migliori, e le forze politiche in campo, al di là di qualche slogan elettorale fanno poco di concreto per la transizione ecologico/energetica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La manfiestazione contro il rigassificatore, Maiolini: "Non può essere la risposta alla crisi energetica"

RavennaToday è in caricamento