"La Provincia riveda la scelta di abbattimento dei daini"

"La Provincia, ragionevolmente, deve rivedere la propria scelta di abbattere i daini presenti all’interno della pineta di Classe e ricorrere, invece, a misure meno violente e cruente che poco si addicono a una comunità civile rispettosa della vita degli animali"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

"La Provincia, ragionevolmente, deve rivedere la propria scelta di abbattere i daini presenti all’interno della pineta di Classe e ricorrere, invece, a misure meno violente e cruente che poco si addicono a una comunità civile rispettosa della vita degli animali. Il corretto contenimento della popolazione animale, in ogni modo, deve essere attuato nella maniera più corretta e rispettosa, senza ricorrere a semplificazioni come quella individuata in modo imponderato dall’amministrazione provinciale.

Si chiede, dunque, di evitare la discutibile scelta dell’abbattimento degli animali e di porre in essere sistemi più adeguati per tutelare le colture e i veicoli in transito sugli assi stradali, da possibili pericoli derivati, appunto, dagli animali in libertà. La realizzazione di sistemi di sicurezza come barriere fisse o mobili anti attraversamento stradale per impedire l’accesso degli animali sulla carreggiata, oltretutto, eviterebbe alla Provincia un onere elevato di contenziosi giuridici con relativi indennizzi ai danneggiati a titolo di risarcimento".

Torna su
RavennaToday è in caricamento