La Rete Civica pensa alle elezioni: "Un candidato civico è una priorità, non una possibilità"

Si è tenuta venerdì a Ravenna la presentazione del progetto dell’associazione politica Rete Civica e della lista civica La Pigna per il futuro civico di Ravenna

Si è tenuta venerdì a Ravenna la presentazione del progetto dell’associazione politica Rete Civica e della lista civica La Pigna per il futuro civico di Ravenna. A fare gli onori di casa il neo coordinatore Provinciale di rete Civica nonché coordinatore della lista La Pigna, Roberto Ticchi, che ha salutato l’importate adesione a Rete Civica anche in riferimento alle alleanze col centrodestra per le prossime comunali.

"Ora la lista civica La Pigna è a pieno titolo nella coalizione che si è presentata alle ultime elezioni regionali e offre al centro destra un alleanza, come ha affermato Matteo Salvini durante la campagna elettorale a Faenza, imperniata su un programma di sviluppo economico e sociale con un candidato autenticamente civico, preparato e senza alcun rapporto economico o sociale col sistema del Pd - spiegano dalla lista - Solo così si può vincere a Ravenna, come già accaduto a Bellaria, Forlì, Coriano e Riccione per fare gli esempi più lampanti".

Il Sindaco di Coriano Domenica Spinelli, portavoce di Rete Civica, ha dichiarato: "Presentiamo oggi la Rete Civica anche a Ravenna, un movimento che ha due anni di vita e che si avvale sul territorio di innumerevoli rappresentanze politiche fatte di Consiglieri Regionali, Comunali, Provinciali, Assessori e Sindaci in tutte le province dell’Emilia-Romagna. Questa non è una Lista Civica ma una Rete Civica". “Una realtà partita da un sogno e che questo sogno ha concretizzato nel momento in cui è riuscita a portare nella storia della Regione Emilia-Romagna il primo Consigliere della Rete, Marco Mastacchi, nell’Assemblea Legislativa. Questo rende conto anche dell’importanza che il civismo comincia ad avere", commenta la portavoce ribadendo la necessità di "eliminare il muro che c’è tra la politica fatta di strutture partitiche e la politica intesa come bisogni dei cittadini. Avere una capacità di ascolto maggiore rispetto alle strutture partitiche unita a competenze amministrative acquisite con lo studio e l’esperienza sul campo sono i punti di forza del programma di Rete Civica".

Secondo Spinelli l’amministratore pubblico, di qualsiasi schieramento, dovrebbe essere "abituato a dare risposte concrete. I civici possono farlo perché mettono al centro il cittadino nella loro esperienza quotidiana e portano la ricchezza di queste esperienze nella Rete. Il Civismo è una realtà la cui direzione è il bene della comunità e può dialogare con il mondo dei partiti qualora il mondo dei partiti abbia voglia di farlo. Contiamo di avere a breve i rappresentanti in ogni Comune della Provincia di Ravenna".

Per il Consigliere Regionale Marco Mastacchi "non è sufficiente chiamarsi civici per rappresentare il civismo. Bisogna avere una storia, bisogna avere continuità, bisogna crederci, e Rete Civica è già una realtà consolidata con rappresentanti in tutta la Regione. Da ex sindaco posso testimoniare che la difficoltà dei Sindaci e degli amministratori è anche quella di non avere riferimenti quando si devono affrontare tematiche di livello regionale o nazionale. Il politico di turno ti viene a cercare solo nel momento in cui gli sei utile per qualche motivo di visibilità ma nel concreto, quando sei tu che hai bisogno, trovi il telefono occupato, non ti richiama e così via. Siamo pronti a confrontarci con gli altri partiti di centrodestra sia in termini di scelta dei candidati Sindaci sia di programmi, in tutti i Comuni della Provincia di Rimini".

Infine per le prossime amministrative Alecs Bianchi, Presidente di Rete Civica conferma l’apertura della Rete al dialogo con tutti: “Oggi la Rete si è ufficialmente presentata anche a Ravenna. Questo è un primo passo e da oggi siamo in campo. Siamo aperti a qualsiasi proposta e dialogheremo con tutti quelli che prenderanno in considerazione la nostra visione. Sul prossimo candidato a sindaco di Ravenna vogliamo sicuramente aprire un dialogo con le altre forze politiche di centrodestra, ma ribadiamo che un candidato civico è una priorità, non una possibilità. In ogni caso insieme alla Pigna stiamo valutando possibili candidati dal mondo dell’imprenditoria dello sport e della cultura ravennate e ovviamente se dovessero concretizzarsi li porteremo al tavolo di discussione del centro destra, perché su una cosa siamo sicuri: noi ci poniamo come alternativa alla giunta esistente".

Veronica Verlicchi, Consigliera Comunale di Ravenna della lista La Pigna, ha sottolineato l’importanza della collaborazione con Rete Civica e con il consigliere regionale Marco Mastacchi per "portare sul tavolo regionale le problematiche del territorio del Comune di Ravenna con particolare riferimento alla Ravegnana Bis, all’allargamento del collegamento con Ferrara, al porto, al turismo, all’ospedale di Ravenna e alla gestione della Valle della Canna e dell’Oasi di Punta Alberete".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Vivere in montagna, l'opportunità diventa realtà per 341 giovani coppie e famiglie

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento