menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra: Andrea Maestri e Giovanni Paglia

Da sinistra: Andrea Maestri e Giovanni Paglia

La sinistra ravennate fa squadra in vista delle elezioni amministrative del 2019

Le forze politiche di sinistra ravennati stanno lavorando insieme per costruire una proposta politica unitaria, in vista delle elezioni amministrative che si terranno nella provincia di Ravenna la prossima primavera

Le forze politiche di sinistra ravennati stanno lavorando insieme per costruire una proposta politica unitaria, in vista delle elezioni amministrative che si terranno nella provincia di Ravenna la prossima primavera. "L'obiettivo è quello di essere un punto di riferimento per una rinnovata partecipazione politica delle cittadine e dei cittadini che, anche nel nostro territorio, intendano realizzare un'alternativa di governo per le città, lontana dal falso cambiamento e dal populismo securitario di Lega e Movimento 5 Stelle ma anche dall'immobilismo e dal neoliberismo interpretato dal Pd romagnolo - spiegano Andrea Maestri (Possibile), Gian Franco Baldazzi (Rifondazione comunista), Palmiro Di Maria (Partito comunista italiano) e Giovanni Paglia (Sinistra italiana) - Vogliamo ricostruire un senso forte di comunità e di solidarietà tra le persone, restituendo dignità e sicurezza al lavoro e ai lavoratori, riconvertendo la nostra economia in chiave ecologica e sostenibile, combattendo precarietà economica, fragilità sociale, lavoro nero e sfruttamento, implementando servizi pubblici robusti, diffusi e vicini ai cittadini (dai servizi sociali alle infrastrutture, con particolare attenzione ai bisogni dei pendolari e degli studenti) che rafforzino il tessuto connettivo delle nostre comunità, restituendo più diritti e libertà alle persone. I Comuni, nella nostra visione, devono tornare ad essere promotori delle energie diffuse, delle associazioni e dei gruppi impegnati nella lotta alle diseguaglianze, delle piccole e medie imprese, dei giovani professionisti, degli insegnanti, dei lavoratori precari, dei tanti corpi intermedi isolati e indeboliti dalla crisi sociale e politica di questi anni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento