Politica Faenza

Lega: "Mancano poliziotti, il sindaco non sa gestire la sicurezza". E Malpezzi replica: "I turni non li faccio io"

Il consigliere leghista Andrea Liverani ha annunciato un’interrogazione in Regione in merito "all'assenza di poliziotti, a Faenza, durante le ore notturne", attaccando il sindaco. Malpezzi commenta: "Liverani non perde mai occasione per speculare e attaccare"

"Un territorio di 60mila abitanti per la cui sicurezza notturna restano soltanto i Carabinieri, costretti tra l’altro a operare con mezzi limitati". Il consigliere della Lega Nord Andrea Liverani lancia l'allarme: "Da inizio giugno a Faenza, secondo diverse segnalazioni, non viene più effettuato il turno notturno da parte della Polizia di Stato. Una novità decisamente preoccupante, considerando l’ampiezza del territorio e la necessità di difenderlo da criminalità e degrado che purtroppo non vanno in ferie. Il minor presidio che si verifica è acuito dall’assenza della Polizia Municipale. A Faenza il servizio cessa all’una di notte, il resto delle ore sono scoperte”. Una carenza intollerabile per l’esponente del Carroccio. “Mi chiedo allora a cosa serva questo sindaco, da cui dipende la Polizia Municipale, se non è in grado di gestire un ambito fondamentale come quello della sicurezza. Territorio e popolazione sono troppo ampi per essere tutelati soltanto dai Carabinieri, anche loro in difficoltà per le risicate risorse: la situazione rischia di diventare seria”, conclude Liverani, annunciando un’interrogazione in Regione e l’interpellanza, in Consiglio comunale a Faenza, del collega leghista Padovani.

Non si è fatta aspettare la risposta del sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, che ha subito replicato al consigliere leghista. "Appena avuta notizia della riorganizzazione del servizio della Polizia di Stato ho chiesto e ottenuto dal Prefetto di Ravenna un incontro urgente, che si è svolto martedì 6 giugno scorso. Insieme al comandante della Polizia municipale Paolo Ravaioli ho manifestato le mie perplessità e chiesto personalmente al Prefetto di porre in essere tutte gli interventi e le possibili soluzioni, tali da garantire l'efficace presenza delle Forze dell'Ordine sul territorio e lo stesso livello di presidio attuale, giornaliero e notturno. Allo stesso tempo ho chiesto al Prefetto la convocazione a Faenza di una specifica riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza, al fine di esaminare a 360 gradi le problematiche venutesi a creare a seguito della riorganizzazione del servizio da parte della Polizia di Stato, incontro che si terrà nei prossimi giorni".

"Precisato ciò - continua il sindaco - resta un punto fermo: la carenza di organico, un problema purtroppo comune a gran parte degli enti pubblici e ai corpi dello Stato, non può in alcun modo essere risolto con il taglio di servizi fondamentali. In gioco non c'è solo la sicurezza, ma la fiducia dei cittadini nelle istituzioni nel suo complesso. Un tema che evidentemente sfugge al consigliere Liverani che, in campagna elettorale perenne, non perde occasione per speculare e attaccare, rinunciando di fatto a rendersi utile nei confronti dei cittadini che lo hanno eletto. Ovviamente mirare al sindaco fa sempre gioco. Temo sia un tentativo inutile spiegargli che i turni di servizio della Polizia di Stato non li decide il sottoscritto ma sono organizzati e decisi da altri, nel rispetto dei contratti di lavoro e delle intese sindacali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega: "Mancano poliziotti, il sindaco non sa gestire la sicurezza". E Malpezzi replica: "I turni non li faccio io"

RavennaToday è in caricamento