Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Legge sulle vaccinazioni, la Lega: "Astenuti perché è mancato il coinvolgimento"

“Abbiamo chiesto alla Giunta Bonaccini di procedere alla stesura della norma solo dopo una capillare campagna di informazione. Ma questa non c'è stata".

“Bonaccini e la sua Giunta prima dettano la norma e poi pretendono di coinvolgere l’opposizione e la cittadinanza. Approccio sbagliato e arrogante che porta all’imposizione di una norma che va a toccare argomenti che appartengono alla sfera delle libertà di coscienza e che andrebbero approfonditi e sviscerati per tempo”. Andrea Liverani e Jacopo Morrone, consiglieri regionali della Lega Nord, spiegano così il voto di astensione del Carroccio sulla legge regionale sui vaccini. “Abbiamo chiesto alla Giunta Bonaccini di seguire l’esempio della Lombardia e pertanto di procedere alla stesura della norma solo dopo una preventiva e capillare campagna di informazione rivolta a genitori, famiglie e scuole, affinché tutti disponessero degli strumenti necessari per valutare i pro e i contro dell’iniziativa di legge. Ciò purtroppo non è avvenuto e questo ci ha portato al voto di astensione. Abbiamo chiesto alla Regione di intensificare i controlli sanitari sulle migliaia di clandestini che grazie alle politiche dell’accoglienza del Ministro Alfano si stanno riversando sul nostro territorio. La Regione infatti sottovaluta le innumerevoli malattie che spesso questa gente trascina con sé  per questo motivo andrebbero promossi più controlli e azioni preventive di contrasto al contagio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge sulle vaccinazioni, la Lega: "Astenuti perché è mancato il coinvolgimento"

RavennaToday è in caricamento