rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

"Lo Stato confermi l'impegno nella diffusione della cultura legalitaria": la risoluzione in Regione

Lo chiede in una risoluzione alla Giunta Manuela Rontini (Pd), prima firmataria assieme ad altri 18 colleghi dem con Yuri Torri, Igor Taruffi (Sinistra italiana) e Silvia Prodi (Misto-Movimento democratico progressista)

Proseguire e incentivare l'impegno nella diffusione della cultura legalitaria e nel sostegno a progetti di cittadinanza attiva in collaborazione con le scuole e le istituzioni del territorio. Lo chiede in una risoluzione alla Giunta Manuela Rontini (Pd), prima firmataria assieme ad altri 18 colleghi dem con Yuri Torri, Igor Taruffi (Sinistra italiana) e Silvia Prodi (Misto-Movimento democratico progressista). La consigliera ricorda che proprio quest'anno ricorre il 60esimo anniversario della prima introduzione dello studio dell'educazione civica nelle scuole medie e superiori, confluito poi in un nuovo insegnamento, denominato "Cittadinanza e Costituzione".

"La legge 107 del 13 luglio 2015 sulla riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione ha confermato la centralità attribuita a tali ambiti educativi e il sostegno allo sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica - continua la dem Rontini - sottolinea quindi l'impegno dell'Assemblea legislativa nell'ambito dell'educazione alla legalità, memoria e diritti, e ricorda le azioni svolte dall'ente - sia direttamente che in collaborazione con i soggetti del territorio - tra i quali, i progetti di cittadinanza rivolti alle scuole del territorio, Porte aperte in Assemblea, le attività culturali sulla storia del Novecento, la realizzazione dei Viaggi della Memoria". La consigliera cita anche le attività rivolte ai giovani promosse dalla Regione (iniziative culturali e didattiche, progetti svolti in collaborazione con il territorio, e visite alle istituzioni) per promuovere la conoscenza dei diritti e dei doveri della cittadinanza europea. "Per questo, è necessario continuare a promuovere queste attività e sollecitare il Governo a non venire meno agli impegni assunti dallo Stato dalla legge 107 per quanto riguarda il sostegno allo sviluppo di competenze in ambito storico sociale - conclude Rontini - per un consapevole esercizio della cittadinanza attiva".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lo Stato confermi l'impegno nella diffusione della cultura legalitaria": la risoluzione in Regione

RavennaToday è in caricamento