rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Politica

Maltrattamenti nelle case per anziani: l'opposizione chiede un regolamento più stringente

La commissione avrà all’ordine del giorno la "Formulazione di indirizzi per una più adeguata disciplina delle case famiglia a livello di legge regionale e di regolamento comunale"

Per iniziativa del capogruppo di Lista per Ravenna Alvaro Ancisi, supportata da tutti i gruppi di opposizione, mercoledì 6 giugno alle 15.30 avrà luogo, nella sala del consiglio comunale, una seduta congiunta delle commissioni Affari Istituzionali, Servizi sociali e Sanità pubblica, presiedute rispettivamente dai consiglieri Samantha Tardi, Idio Baldrati e Alvaro Ancisi, che avrà all’ordine del giorno la “Formulazione di indirizzi per una più adeguata disciplina delle case famiglia a livello di legge regionale e di regolamento comunale”.

La convocazione di tale seduta “s’impone - è scritto nella richiesta dell’opposizione - perché sono passati due anni da quando il regolamento comunale di Vigilanza fu approvato come sperimentale dal Consiglio (19 aprile 2016, atto n. 96); inoltre per le richieste formulate da diverso tempo da più parti, anche sociali; da ultimo, a seguito dei gravi fatti accaduti in una casa famiglia di Sant’Alberto, che hanno fortemente scosso l’opinione pubblica e provocato la dura istanza dei sindacati regionali dei pensionati”.

La seduta è aperta al pubblico. Sono stati invitati a prendervi parte il sindaco (competente per la Sanità pubblica), l’assessore Gianandrea Baroncini (Affari istituzionali), l’assessore Valentina Morigi (Servizi sociali), l’assessore Massimo Cameliani (Attività produttive), il vicesindaco Eugenio Fusignani (assessore alla Polizia municipale), i dirigenti/responsabili dei servizi comunali medesimi e il direttore del Distretto Ausl di Ravenna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti nelle case per anziani: l'opposizione chiede un regolamento più stringente

RavennaToday è in caricamento