rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Politica

Manifesti della Festa dell'Unità, Ferrero (FdI): "Propaganda sotto elezioni, vanno rimossi"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

Trenta giorni prima delle elezioni inizia quel periodo di tempo in cui la propaganda politica può essere fatta solo seguendo determinate norme e fra queste vi è la disposizione che impedisce di pubblicizzare, al di fuori di determinati spazi ben definiti, liste o partiti politici. Questo è il motivo per cui a partire da oggi tutti i manifesti di propaganda politica nelle pubbliche affissioni vengono coperti. Tutti tranne uno. Infatti in tutta la città campeggiano manifesti propagandistici della festa dell’Unità con tanto di simbolo del partito organizzatore.

È risaputo che tutti gli anni, fra agosto e settembre, si svolge la festa; tuttavia, quest’anno è in periodo elettorale. Quindi manifesti in cui siano presenti loghi di partito nelle pubbliche affissioni sono una palese violazione delle regole. Questo ovviamente vale anche per tutti gli striscioni con simboli di partito presenti all’interno o nelle vicinanze della festa, visibili al pubblico al di fuori degli appositi spazi. La campagna elettorale ha delle regole che valgono per tutti i partiti politici ed è fondamentale che vengano rispettate. Per questo motivo ho provveduto ad inviare una comunicazione al Sindaco e per conoscenza al Prefetto affinché si provveda a coprire i manifesti con simboli politici nelle pubbliche affissioni e qualsiasi altro manifesto ubicato in zone non ammesse.

Alberto Ferrero, coordinatore provinciale Fratelli d’Italia e capogruppo Fratelli d’Italia Consiglio Comunale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesti della Festa dell'Unità, Ferrero (FdI): "Propaganda sotto elezioni, vanno rimossi"

RavennaToday è in caricamento