Elezioni, Alberghini: "Lotta alla povertà con lo sportello alimentare cittadino"

Lo annuncia il candidato sindaco Massimiliano Alberghini, che a pochi giorni dal voto di domenica spiega come “il contrasto all’indigenza sia in cima alle preoccupazioni della nostra coalizione”.

“Nei primi 100 giorni da sindaco lavorerò alla creazione dello Sportello Alimentare Cittadino, un servizio di raccolta e distribuzione di alimenti alle famiglie povere ravennati; lo Sportello sarà gestito dal Comune e opererà in rete con tutte le associazioni di volontariato del territorio, così da fornire una risposta a chi non arriva alla fine del mese”. Lo annuncia il candidato sindaco Massimiliano Alberghini, che a pochi giorni dal voto di domenica spiega come “il contrasto all’indigenza sia in cima alle preoccupazioni della nostra coalizione”.

“Le famiglie ravennati povere, in particolare quelle con anziani ammalati, disabili e minori, hanno bisogno di una risposta al loro bisogno che sia rapida ed efficace – continua il candidato sindaco sostenuto da Lega Nord, Lista per Ravenna, Forza Italia e Fratelli d’Italia -. Non possiamo permetterci di trascurare i nostri concittadini che versano in condizioni di difficoltà; per questo la precedenza va data assolutamente alle famiglie ravennati con redditi sotto la soglia di povertà, regolarmente residenti nel nostro territorio comunale da almeno 5 anni, le quali potranno beneficiare degli aiuti di questo nuovo Sportello Alimentare Cittadino. Rifacendosi anche a positive esperienze già avviate nel settore, intendiamo garantire un contributo di sussistenza alle famiglie ravennati che non arrivano alla fine del mese; a loro vogliamo assicurare un aiuto che si concretizza nella consegna (con periodicità da verificare caso per caso) di un pacco contenente alimenti e bevande. Gestione e monitoraggio di questo nuovo servizio (compresa l’individuazione delle famiglie da aiutare) saranno in capo all’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune, mentre l’approvvigionamento del cibo e la consegna saranno affidati alle associazioni di volontariato tramite apposite convenzioni con procedure regolari e trasparenti”.

“Per realizzare lo Sportello Alimentare Cittadino – conclude il candidato sindaco Massimiliano Alberghini - avvieremo collaborazioni con la Grande Distribuzione Organizzata, le associazioni degli agricoltori e degli allevatori, le aziende della filiera agroindustriale e della distribuzione, le associazioni dei pubblici esercizi e di panificatori e con tutti gli stakeholders del settore; l’obiettivo è quello di recuperare alimenti per le famiglie povere e al contempo combattere lo spreco di cibo. In Italia sono già state avviate alcune esperienze virtuose in questa direzione; non avremo remore a confrontarci con chi già lavora su idee analoghe alla nostra per organizzare al meglio il nuovo Sportello Alimentare Cittadino”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento