rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Politica

Mingozzi (Pri): "Riprendere le estrazioni di gas e non rallentare i tempi del rigassificatore"

"Eventuali e legittime osservazioni, seppure da verificare - continua l'esponente dell'Edera - non possono rallentare i tempi dell'insediamento nè mettere  in discussione i presupposti stessi del rigassificatore"

Giannantonio Mingozzi, esponente dei repubblicani di Ravenna, considera "doverose le verifiche sulle infrastrutture di conduzione a mare e a terra del rigassificatore, previsto come noto alla distanza di 8,5 km dalla costa ravennate; del resto sono le stesse normative di legge a richiedere formali autorizzazioni dalle istituzioni e dagli organismi competenti affinchè si correggano previsioni progettuali e di tracciato che rispettino le attività economiche e turistiche esistenti e le stesse prospettive urbanistiche del territorio".

"Ma eventuali e legittime osservazioni, seppure da verificare - continua l'esponente dell'Edera - non possono rallentare i tempi dell'insediamento nè mettere  in discussione i presupposti stessi del rigassificatore come continuano ad affermare gruppi di protesta e Legambiente con motivazioni spesso risibili ed inventate, come il parallelo tra Ravenna e Piombino che proprio non regge da nessun punto di vista".

"Per l'Edera - conclude Mingozzi - occorre autorizzare nuove estrazioni dalle piattaforme dell'Adriatico, come andiamo affermando da almeno cinque anni, prima che i paesi dell'altra sponda, come la Croazia, si prendano le nostre risorse; infine va detto che le recenti modifiche che sveltiscono le procedure autorizzative e consentono di affrontare in tempo la pesante crisi energetica che si profila debbono consentire permessi più rapidi per l'iter a cui è sottoposto da troppo tempo l'eolico, il fotovoltaico e l'idrogeno verde del progetto Agnes".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mingozzi (Pri): "Riprendere le estrazioni di gas e non rallentare i tempi del rigassificatore"

RavennaToday è in caricamento