"Morti un quarto degli anziani ospiti della cra Boari": la Lega lancia l'allarme

Liverani: "Cos’ha intenzione di fare la Giunta per contenere questa strage e per aumentare il personale con le dovute norme di sicurezza?"

Oltre 200 positivi al Covid nelle Cra della Romagna nelle ultime due settimane. Nella sola Cra Boari sono deceduti un quarto degli ospiti. La Regione è a conoscenza di questi dati? Cos’ha intenzione di fare la Giunta per contenere questa strage e per aumentare il personale con le dovute norme di sicurezza?”. Così il consigliere regionale della Lega Andrea Liverani, che ha depositato un’interrogazione in merito al dramma delle case di riposo dei Comuni della Bassa Romagna.

“In particolare risulta che alla Cra Boari sarebbero 14 i decessi su 60 ospiti, significa che poco meno di un quarto delle persone sarebbero decedute a causa del Coronavirus” si legge nell’atto ispettivo. E ancora: “E’ altresì evidente che qualcosa in molte case di riposo, e più in generale, nei servizi socio-sanitari della nostra Regione, in questa fase emergenziale, non abbia funzionato a dovere. L’Ausl ha mandato personale in appoggio per contenere i danni, ma questo sembra non bastare, in quanto giovedì si sono presentate altre positività in un’altra residenza per anziani tra cui ospiti e operatori. Nonostante la mole di segnalazioni sulle mancanze organizzative e i numerosi contagi e decessi, la Regione sembra non aver dato la giusta attenzione alle grida di aiuto degli operatori e, di conseguenza, non pare aver agito con il tempismo dovuto” ha spiegato l’esponente del Carroccio.

“Sembrerebbe inoltre che la Giunta non si sia presa la responsabilità di creare un piano operativo a tempo dovuto per contenere i contagi, per dare le giuste attenzioni mediche ad ogni anziano e per garantire un’adeguata sicurezza al personale” ha aggiunto, sottolineando come “le case di riposo insieme a tutte le strutture che ne derivano risultano indispensabili per il territorio in quanto ospitano persone anziane, dei quali la maggioranza con patologie e per le quali un contagio può avere effetti devastanti. Una problematica che mette a rischio il proseguimento del servizio. Se si continua in questo modo si potrebbe arrivare alla loro chiusura totale e questo è inconcepibile. La situazione sembra fuori controllo: operatori positivi, in malattia o costretti all’isolamento e decessi esponenziali. La Regione ci dica come intende muoversi” ha concluso Liverani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Critiche sui social all'attrice lughese scelta da Gucci

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Ci mette 'Anema e core' e apre una pizzeria napoletana: "E' la mia passione da sempre"

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento