Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Movida 'selvaggia' a Milano Marittima: consiglio comunale straordinario col Prefetto

Si farà punto della situazione sull'ordine pubblico del Comune, in particolare sui gravi eventi che si stanno verificando a Milano Marittima nel weekend

A seguito della richiesta formulata dalla Lega durante la seduta del consiglio comunale di Cervia dello scorso 8 giugno, è stato fissato un consiglio straordinario che si terrà giovedì 24 alle 20.00, al quale presenzierà il Prefetto di Ravenna con altre autorità provinciali di pubblica sicurezza, per fare il punto della situazione sull'ordine pubblico del Comune, in particolare sui gravi eventi che si stanno verificando a Milano Marittima nel weekend.

Nella successiva seduta consiliare sarà discusso un ordine del giorno della Lega sulla sicurezza urbana, in cui si chiede di "sollecitare le autorità preposte a far rispettare in maniera rigida le regole e le ordinanze finora emanate e quelle che saranno emanate, oltre alle leggi dello stato in materia di ordine pubblico, decoro urbano e uso degli alcolici e degli stupefacenti. Primaria la necessità di pianificare, in futuro, e in anticipo rispetto alle prossime stagioni estive, regole e percorsi che puntino a unire interessi materiali e sentimenti morali affinché possono essere valorizzati insieme verso un obiettivo comune, prevenendo ove possibile le emergenze; il divieto di girare con bicchieri e bottiglie in mano, e la detenzione di alcolici al di fuori dei locali autorizzati sia permanente, come sia categorico il divieto di consumo di alcolici per strada e il divieto di introdurre alcolici in spiaggia; fino al 30 settembre dal venerdì alla domenica non sia consentita la vendita di superalcolici nei supermercati, negozi, bazar e affini, ovvero non sia consentita la vendita di superalcolici se non serviti al tavolo e consumati sul posto; che vengano affissi nei locali denominati street bar e affini, cartelli ben visibili riportanti le diciture: “mantenere un uso moderato dell’alcool”, “divieto d’accesso ai minori”, “mantenere un comportamento decoroso” e “divieto di schiamazzi, urli e cori”, e che tali regole siano fatte rispettare dai gestori; per tutta la stagione 2021 la musica possa essere solo a livelli moderati su tutto il territorio comunale, compresa la spiaggia, e che l’uso di impianti professionali e il supporto di dj possa avvenite solo a seguito di apposita autorizzata in caso di eventi e feste; che venga istituito il divieto di ingresso ai giovani al di sotto degli anni 18 nei locali denominati street bar o comunque dediti alla somministrazione di alcolici; siano verificate le norme antincendio dei locali con alto assembramento di persone; vi sia un controllo degli affitta camere sulla regolarità del numero delle persone ospitate; sia incentivato e implementato il volontariato civile in modo particolare per il concorso nella osservazione e nella segnalazione di assembramenti nei luoghi maggiormente frequentati; chi si accaparra porzioni di suolo pubblico senza le previste autorizzazioni sia efficacemente sanzionato, anche nel rispetto e nella tutela dei pedoni, e dei mezzi di soccorso troppo spesso impossibilitati a passare nei luoghi centrali per il restringimento delle carreggiate urbane; si prendano opportuni provvedimenti al fine di tutelare quelle aree urbane vicino alle discoteche (che presto apriranno), per evitare che si verifichino nuovamente i fatti che hanno pregiudicato la tranquillità degli abitanti delle zone interessate; venga implementato il servizio di videosorveglianza in punti strategici comprese le zone periferiche, e che il controllo delle telecamere avvenga h24 per poter rilevare e segnalare situazioni di pericolo; le sanzioni previste siano elevate in modo esemplare, questo come incentivo a rispettare le regole".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida 'selvaggia' a Milano Marittima: consiglio comunale straordinario col Prefetto

RavennaToday è in caricamento