rotate-mobile
Politica

Nel 2021 appena 900 nuovi nati, De Carli (PdF): "In 10 anni nascite diminuite di un terzo"

"E' necessario adottare inziaitive incisive e noi ne proponiamo due: il reddito di maternità comunale e il quoziente familiare per le tasse locali"

“In 10 anni nascite diminuite di un terzo: è ora di fare qualcosa". A lanciare l'allarme è Mirko De Carli, consigliere nazionale del Popolo della Famiglia. “Non sorprende più leggere i dati sull’emergenza demografica a Ravenna e ascoltare il silenzio assordante dell’amministrazione comunale - commenta De Carli - Da tempo ribadiamo che la più drammatica delle emergenze è quella delle culle vuote: davanti ai dati del 2021 che parlano, per Ravenna, di oltre 2000 morti e poco più di 900 nuovi nati, il sindaco De Pascale tace".

"Con meno figli (in calo vertiginoso ogni anno) ci sono conseguenze inevitabili, come la chiusura di reparti ospedalieri e di classi nelle nostre scuole: tutto il personale impiegato dove sarà occupato? - si domanda il consigliere - Servono con urgenza misure fiscali che diano vantaggio reale a chi mette al mondo figli. Per questo è necessario adottare inziaitive incisive e noi ne proponiamo due: il reddito di maternità comunale e il quoziente familiare per le tasse locali. Bisogna riconoscere un’indennità economica significativa per le donne che scelgono liberamente di fare le mamme a tempo pieno e bisogna far pagare meno tasse alle famiglie che hanno figli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel 2021 appena 900 nuovi nati, De Carli (PdF): "In 10 anni nascite diminuite di un terzo"

RavennaToday è in caricamento