rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Politica

Nuovo insediamento industriale al porto, Buzzi (Pd): "Quali ricadute avrà?"

Verrà realizzato un nuovo insediamento industriale per la produzione di imbarcazioni da diporto destinato a ospitare cantieri e ulteriori attività legate al mondo della nautica

Lo scorso 21 febbraio, con la sottoscrizione dell’atto formale tra il Gruppo Sapir e la società di nuova costituzione Polo Nautico di Ravenna srl, è stato avviato il percorso per mettere nella disponibilità di questi il diritto di superficie della durata di 30 anni sull’area, dove verrà realizzato un nuovo insediamento industriale per la produzione di imbarcazioni da diporto destinato a ospitare cantieri e ulteriori attività legate al mondo della nautica.

“Il polo industriale – scrive in un’interrogazione il consigliere Gianmarco Buzzi del Pd - sorgerà in un’area di circa 28.000 metri quadri che si trova all'interno del porto di Ravenna e precisamente in Penisola Trattaroli dove saranno prodotte le imbarcazioni da diporto. Un tale investimento rappresenta un'ulteriore occasione di crescita del polo portuale ravennate con la potenzialità di generare un notevole indotto non solo economico ma anche a livello di prestigio della nostra città. Per questo chiediamo al sindaco e alla giunta maggiori informazioni circa la progettualità, se già definita da parte degli investitori, e la coniugazione di questa con altri progetti previsti sull’area in questione con la conseguente stima della ricaduta che la creazione del polo avrà in termini di sviluppo ed occupazione sul nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo insediamento industriale al porto, Buzzi (Pd): "Quali ricadute avrà?"

RavennaToday è in caricamento