Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Nuovo piano urbanistico, De Pascale: "Straordinaria occasione per il futuro della città"

Lo ha detto il sindaco Michele de Pascale in consiglio comunale prima della votazione del documento contenente i primi indirizzi per la variante generale al Prg 2003 (Prg 2017) e per il nuovo Poc 2016/2021

“Credo che la possibilità di partecipare alla redazione di un piano urbanistico che potrà produrre i suoi effetti nel futuro rappresenti per un amministratore pubblico l’occasione più bella. Perché la pianificazione urbanistica è il punto fondamentale di tutte le attività dell’amministrazione comunale”. Lo ha detto il sindaco Michele de Pascale in consiglio comunale prima della votazione del documento contenente i primi indirizzi per la variante generale al Prg 2003 (Prg 2017) e per il nuovo Poc 2016/2021.

“Interpreto il nuovo Poc - ha aggiunto il sindaco - come lo strumento che darà continuità solo agli interventi che coincidono con le esigenze della città di oggi; esso prevederà quindi solo quei pochissimi interventi che possono realizzarsi o che è necessario che si realizzino. Ma l’occasione vera per cambiare la città è data dalla variante generale al Prg. La nostra idea è che prima il nuovo Poc e poi il nuovo Piano regolatore prevedano che terreni che prima erano edificabili non lo siano più. E’ qualcosa che va ben oltre il semplice saldo zero, perché con questa espressione si intende soltanto non prevedere nuove edificazioni, mentre noi vogliamo drasticamente ridurre il consumo di territorio, anche rispetto a quanto già previsto".

"Su questo chiedo al consiglio un atto di fiducia e di partecipazione, perché condividere oggi questo approccio significa essere consapevoli che i nostri atti futuri saranno con esso coerenti - chiosa il primo cittadino -. E’ un punto fondamentale del nostro programma di mandato, al quale tengo moltissimo. Ce ne sono poi molti altri, come ad esempio il fatto che la burocrazia deve essere più snella e garantire tempi più rapidi e certi per la realizzazione di quegli interventi che invece riteniamo necessari per il futuro della città, dal centro ai lidi al forese, per la valorizzazione del turismo, dell’ambiente, per uno sviluppo industriale che garantisca crescita e occupazione ma che allo stesso tempo sia sostenibile. Durante il lavoro sul Poc proporremo parallelamente un importante e concreto percorso di coinvolgimento su tutti questi temi, sul quale auspico la più ampia partecipazione di tutto il consiglio e di tutta la comunità”.

Continua nella pagina successiva ====>

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo piano urbanistico, De Pascale: "Straordinaria occasione per il futuro della città"

RavennaToday è in caricamento