Offshore, dopo la visita di Conte critiche al sindaco: "Scarica le imprese ravennati"

La critica arriva dalla capogrupo della Pigna Veronica Verlicchi: "De Pascale si è guardato bene dal criticare la scelta del Governo di cui il suo Pd fa parte"

"Quale migliore occasione per il sindaco Michele de Pascale della venuta del premier Giuseppe Conte a Ravenna per mettere il Primo Ministro di fonte alle responsabilità del proprio Governo Pd- 5 stelle, davanti a una platea piena di lavoratori e operatori dell’Oil&Gas, e per criticare ferocemente la scelta - scellerata - di bloccare definitivamente l’autorizzazione di nuove concessioni per l’estrazione del gas? Ma il sindaco non ha approfittato di questa occasione e ha fatto prevalere gli interessi nazionali del Pd rispetto a quelli economici e occupazionali di Ravenna".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La critica arriva dalla capogrupo della Pigna Veronica Verlicchi: "De Pascale si è guardato bene dal criticare la scelta del Governo di cui il suo Pd fa parte - commenta la consigliera d'opposizione - Una scelta che, se attuata con l’approvazione di una nuova legge, comporterà la cancellazione della stragrande maggioranza delle imprese ravennati del settore energetico. Il sindaco si è limitato a fare timidamente presente a Conte che auspica un aumento della produzione di gas nazionale, per non dipendere maggiormente dall’estero. D’altra parte non ci si poteva aspettare altro da de Pascale che, all’indomani della nascita di questo nuovo Governo, si era affrettato a presentare le proprie felicitazioni e il proprio sostegno. Sarebbe ora che De Pascale uscisse dalla sua ambiguità, facendo prevalere Ravenna sugli interessi nazionali del Pd. Anziché accumulare nuovi incarichi extra sindaco (siamo oramai a 20 con la recente nomina a consigliere di amministrazione della Cassa Depositi e Prestiti), si occupi di Ravenna e organizzi, entro la fine dell’anno, una manifestazione nazionale di protesta contro il Governo per farlo desistere dalla volontà di bloccare le autorizzazioni per l’estrazione del gas".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

Torna su
RavennaToday è in caricamento