menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oil&Gas, Fagnani (Italia Viva): "Ravenna può diventare la capitale dell’energia green"

Così Roberto Fagnani, coordinatore Provinciale di Italia Viva, a seguito della riammissione degli emendamenti a favore del settore nel decreto "Semplificazioni"

"E' tutta aperta la possibilità per il settore Oil&Gas di ripartire". Così Roberto Fagnani, coordinatore Provinciale di Italia Viva, a seguito della riammissione degli emendamenti a favore del settore nel decreto "Semplificazioni", commenta così le parole del presidente dell’Associazione Nazionale per l’Energia, Giampiero Saini, che condivido. "Gli emendamenti riammessi sono stati presentati da diversi rappresentanti delle forze politiche rappresentate in parlamento fra cui Gelsomina Vono di Italia Viva, ciò a significare l’importanza di una condivisione in parte trasversale che ci fa sperare in un superamento delle divisioni ideologiche", afferma.

"Qui richiamo quanto ho affermato nelle settimane scorse e che le imprese ravennati del settore richiedono da tempo, cioè quello di definire un piano di transizione che consentisse lo sviluppo contemporaneo delle produzioni/estrazioni del gas, insieme alla produzione di energia da fonti rinnovabili, che comunque richiedono tempi lunghi - aggiunge -. Se non si cogliesse questa necessità il risultato sarebbe quello di mettere in crisi un comparto, in particolare quello del territorio ravennate che come più volte detto vanta eccellenze professionali ed imprenditoriali, con il conseguente rischio per migliaia di posti di lavoro".

"Bene quindi anche l’eolico che propone Saipem -continua Fagnani - solo così facendo Ravenna può diventare la “capitale dell’energia green”. Occorre una convergenza politica e sociale che superi gli ideologismi che tanto male hanno fatto al Paese e a Ravenna stessa".
  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento