"Operazione Mare Nostrum", "La democrazia deve essere più forte degli egoismi"

"A Castel Bolognese il Partito della Lega Nord che si è presentata alle ultime elezioni Comunali con la Lista Civica “Prima Castello” con l’appoggio di Forza Nuova, Partito dichiaratamente di estrema desta, ha dimostrato in un solo colpo di rappresentare al meglio la destra egoista e xenofoba"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

"Chi segue la vita politica sa che la democrazia non è una conquista consolidata, ma va ricercata quotidianamente, in ogni azione e in ogni situazione. In questo difficile periodo storico in tutta Europa stanno nascendo Partiti e Movimenti che rimettono in discussione il sistema democratico. Ciò avviene anche in Italia e nonostante qualcuna di queste forze politiche abbia governato il Paese e attualmente governi in Città e in  Regioni Italiane, ha comportamenti diversi se si trova all’opposizione. A Castel Bolognese il Partito della Lega Nord che si è presentata alle ultime elezioni Comunali con la Lista Civica “Prima Castello” con l’appoggio di Forza Nuova, Partito dichiaratamente di estrema desta, ha dimostrato in un solo colpo di rappresentare al meglio la destra egoista e xenofoba. Il pretesto per uscire allo scoperto lo hanno avuto dal progetto “OPERAZIONE MARE NOSTRUM” del Governo Nazionale, che ha coinvolto anche la nostra Provincia attraverso il Prefetto, il quale ha sollecitato le Amministrazioni Comunali ad attivarsi per ospitare temporaneamente alcuni profughi sbarcati in Italia. Il Sindaco e la Giunta Castellana hanno risposto al meglio a questa richiesta, coinvolgendo l’Associazione Confraternita di Misericordia che si è attivata per recuperare un alloggio vuoto da alcuni decenni, all’interno dell’area dell’ex officina comunale, che in passato aveva ospitato la famiglia del custode.

La Prefettura ha quindi stipulato una convenzione con la Misericordia, che ha recuperato a sue spese i locali, oltre ad allestirli ed attrezzarli di servizi e arredi. Il progetto prevede inoltre che vengano riconosciuti alla Misericordia trenta euro al giorno a fronte delle spese sostenute per il mantenimento, l’accoglienza, per le spese sanitarie e l’assistenza legale dei ragazzi profughi. Inoltre, dalla somma ricevuta, 2,5 euro al giorno saranno girati agli ospiti per le spese personali. Durante la permanenza non potranno svolgere attività remunerative, ma saranno a disposizione per attività di volontariato a favore della Misericordia, del Comune e di altre Associazioni coinvolte nel progetto di accoglienza. In base alla convenzione stipulata con la Prefettura, la data di scadenza è fissata nel 31 ottobre e potrà essere rinnovata mese per mese. Questa informativa è stata data dal Sindaco nell’ultimo Consiglio Comunale, che ha scatenato la reazione incivile del Gruppo Consigliare Prima Castello, proseguita all’esterno del Palazzo Comunale, dove preventivamente e in maniera provocatoria erano già stati posizionati striscioni preparati per tempo. La cosa ancor più preoccupante è che i Consiglieri e attivisti di Prima Castello, hanno invaso il social network con frasi sprezzanti, razziste e volgari.

E’ chiaro che, se mai ce ne fosse stato bisogno, abbiamo compreso molto bene ciò che rappresenta la Lista Prima Castello e quale sia il ruolo di Forza Nuova in questa Lista. Il Partito Democratico di Castel Bolognese esprime forte preoccupazione per gli episodi avvenuti e più in generale per un crescendo di episodi a sfondo razziale e di odio. Non possiamo tollerare che nel nostro territorio possano manifestarsi atti che ledono il vivere civile della nostra comunità. Il Partito Democratico è sempre stato e vuole continuare ad essere dalla parte delle persone in difficoltà, per l’accoglienza, la solidarietà e la fratellanza fra i popoli. Queste sono le azioni che hanno messo in campo il Sindaco e la Giunta Comunale e a loro va il nostro ringraziamento per l’iniziativa intrapresa oltre alla nostra solidarietà per le minacce e offese ricevute. Vogliamo altresì ringraziare, ancora una volta, la Confraternita di Misericordia per la disponibilità e per la sensibilità dimostrata. Vogliamo altresì auspicare che fatti come quelli accaduti possano non ripetersi. La democrazia deve essere più forte degli egoismi"

Torna su
RavennaToday è in caricamento