Ospedale di Cervia: "Il punto di primo intervento sarà sostituito dalla guardia medica?"

A lanciare l'allarme sono i consiglieri comunali cervesi del gruppo della Lega Nord

"Abbiamo appreso da fonti confidenziali che, verosimilmente dai primi di settembre prossimo, il servizio di primo intervento presso l'ospedale di Cerva sarà sostituito dal servizio di guardia medica". A lanciare l'allarme sono i consiglieri comunali cervesi del gruppo della Lega Nord, che spiegano: "In particolare, non sarebbe chiaro se si ritornerà alla formula di qualche settimana fa, la cosiddetta “H12” - ovvero punto di primo intervento attivo solo nelle dodici ore diurne, con chiusura nelle ore notturne - oppure all’ipotesi maggiormente negativa per la nostra città, ovvero la serrata totale del punto di primo intervento rimanendo solo il servizio di guardia medica e autoambulanza esterna per il trasposto a Ravenna dei casi più seri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Facciamo presente che già quest’estate, ad esempio, il trattamento dialisi per non residenti presso i locali ubicati al primo piano del San Giorgio non è stato svolto causa circostanze a noi non completamente convincenti, probabilmente riconducibili alla questione Covid-19, creando comunque un grave disservizio al turismo per chi poteva garantirsi una vacanza “sicura” - aggiungono i consiglieri presentando un'interrogazione - Aggiungiamo inoltre che, con l’ausilio della nuova Tac presso il reparto radiologico di Cervia, il servizio di primo intervento potrebbe essere potenziato, anziché ridotto, sfruttando al meglio un’attrezzatura utile e costosa al momento poco sfruttata. Codesto disservizio si può sicuramente valutare in maniera non positiva per una città a vocazione turistica come Cervia, dove la garanzia per turisti e residenti di un servizio base di pubblica utilità come il punto di primo intervento deve essere mantenuto e garantito tutto l’anno. Alla luce di quanto esposto chiediamo: corrisponde a verità che a breve il punto di primo intervento dell’ospedale di Cervia chiuderà ovvero verrà fortemente ridimensionato a livello di orario d’apertura al pubblico? Quale giudizio esprime la Giunta in merito?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato nei boschi dopo tre giorni insieme al suo fedele cane: "Nelle ore più fredde ci scaldavamo vicini"

  • Troppi casi di Coronavirus nelle classi: chiude un'altra scuola

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

  • Violento tamponamento tra due camion in autostrada: traffico in tilt

  • La giovane che sfida la crisi per realizzare il suo sogno: aprire un forno-cioccolateria

  • Scoppia un focolaio di Coronavirus in casa di riposo: 50 contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento