rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Politica

Lotta al degrado, Guerra: "La sicurezza deve essere un pre requisito a tutela dei cittadini"

Il capogruppo in consiglio comunale della Lega Nord, Paolo Guerra, torna sui recenti episodi di violenza in Piazza San Francesco

"La sicurezza e la lotta al degrado deve essere un pre requisito a tutela dei cittadini e degli imprenditori". Il capogruppo in consiglio comunale della Lega Nord, Paolo Guerra, torna sui recenti episodi di violenza in Piazza San Francesco. "Il Pd nel tentativo di giustificare il proprio immobilismo continua a minimizzare quanto sta accadendo in città e fa finta di non vedere il percorso politico di questi 4 anni nel quale, in qualità di Consigliere Comunale della Lega Nord Romagna, prima delle telecamere ho proposto l’inverosimile", esordisce Guerra.

"Ho un tale rispetto per gli imprenditori e per i sacrifici che devono sostenere che, diversamente dal Pd, non posso accettare che l’apertura del locale in Piazza San Francesco debba rappresentare la risoluzione al degrado e alla criminalità di questa zona - chiosa l'esponente del Carroccio -. Questa incombenza non spetta a loro. E fatico a tacere, quando in risposta alle mie sollecitazioni condivise da tutto il Consiglio Comunale, il Pd sostiene che le telecamere installate dallo stesso  locale e a proprie spese (quindi rivolte verso la propria vetrina – e non sulla piazza) siano da considerarsi sufficienti per aver votato contro alla mia proposta del 14 maggio scorso".

Ribadisce Guerra che "la mia richiesta di installare le telecamere collegate con la centrale operativa per consentire un pronto intervento di una pattuglia, era l’ultima di una lunga serie di richieste tutte respinte dal Pd che avevo già presentato ed i cittadini dovrebbero conoscere (i miei pochi elettori lo sanno già). Un presidio continuativo agli Speyer e, lo scorso anno, nell’Area Dantesca e Piazza San Francesco con la quale ho denunciato vagabondi, spacciatori e imbrattamenti alle pareti. Emendamenti al bilancio per assegnare maggiori risorse economiche alla Polizia Municipale allo scopo di potenziare il numero di agenti (ricordo deficitario con stime del 2008) e presidiare meglio il territorio (compreso il forese)".

Il consigliere comunale chiede "un maggior presidio nei parcheggi per evitare il degrado e il fastidio dei parcheggiatori abusivi, l’introduzione degli assistenti civici approvata nelle seconda versione ma ancora inapplicata e, infine, la proposta di introdurre con la Camera di Commercia una sorta di cofinanziamento ai commercianti e alle piccole medio imprese per l’installazione di sistemi di videosorveglianza e sicurezza per le aziende. Tutte respinte dal Pd e, spesso, dai loro alleati. Allo stremo delle forze, nella consapevolezza che l’area Dantesca e Piazza San Francesco continuano ad essere meta di spacciatori e delinquenti, l’ultima richiesta è stata quella del potenziamento delle telecamere in quanto non vi era molto altro che restava".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al degrado, Guerra: "La sicurezza deve essere un pre requisito a tutela dei cittadini"

RavennaToday è in caricamento