rotate-mobile
Politica

Parcheggi in centro, Ercolani (Lega): "Servono 400 nuovi posti auto e tariffe fino alle 17"

Il consigliere leghista propone il raddoppio del parcheggio Giustiniano nei pressi di San Vitale e un parcheggio a due piani in piazza Baracca

"Il centro storico di Ravenna perde ogni anno di vivacità con sempre meno attività storiche e sempre più serrande abbassate, è quindi fondamentale trovare strategie per rivitalizzare il cuore della nostra bellissima città - afferma il consigliere comunale della Lega, Giacomo Ercolani - Un primo passo, secondo la nostra opinione, riguarda la creazione di circa 400 nuovi posti auto, a partire dal progetto di raddoppio del parcheggio Giustiniano nei pressi di San Vitale, questo parcheggio rappresenta infatti un accesso al centro storico perfetto per lavoratori, turisti e ravennati che vogliono passare una giornata a fare compere nel nostro centro".

"La fattibilità di questo progetto - prosegue Ercolani - è oggetto di un’interrogazione nella quale chiediamo al Comune di valutare la possibilità di costruire un parcheggio a due piani, in tempi brevi, in sostituzione di quello attuale, per portare la capienza del parcheggio Giustiniano dagli attuali 318 posti ad un minimo di 600 posti auto. Un secondo passo, una volta terminato il primo intervento, riguarderà le valutazioni per costruire un parcheggio a due piani anche in corrispondenza di piazza Baracca, qui si potrebbe passare dagli attuali 65 posti ad almeno 120".

Secondo il consigliere leghista si tratterebbe di due interventi che "andranno anche a favore della popolazione residente delle aree adiacenti ai parcheggi che non si troverà costantemente con il posto sotto casa occupato da altri. Si potrebbe prevedere poi una riduzione degli orari a pagamento, valutando la possibilità di terminare l’orario tariffario alle ore 17:00, agevolando così la frequentazione nel tardo pomeriggio quando le attività sono ancora aperte anche in previsione del periodo invernale. Si evidenzia poi la necessità di migliorare la fruibilità delle aree pedonali, nonostante continuiamo a ritenere che molte scelte legate alla circolazione prese in passato dall’amministrazione De Pascale siano state sbagliate e abbiano in realtà ridotto l’accessibilità della città, pensiamo che ci sia oggi l’opportunità in alcune aree di migliorare la zona pedonale, garantendo il passaggio ai residenti, creando nuovi spazi di aggregazione e rivitalizzando vie oggi poco accessibili ai pedoni, di ciò vorremmo discutere con l’Amministrazione al fine indirizzare le decisioni sulla pedonalizzazione verso aree dove sia concretamente utile e dove l’impatto sulla viabilità sia minimo".

Pensiamo inoltre che sia necessario integrare maggiormente il verde pubblico in centro, valutando la possibilità di inserire nuovi arredi urbani, come ad esempio le panchine verdi contro l’inquinamento, questi nuovi tipi di arredo sebbene costosi possono rappresentare un vero strumento per inserire il verde dentro al centro storico di Ravenna senza creare situazioni invasive o problemi di radici e aiutando ad abbattere i carichi inquinanti. In ultimo - conclude Ercolani - anche un’indagine su quali siano gli attuali incentivi economici e fiscali che il Comune ha programmato per i prossimi anni al fine di supportare le attività del centro. Tutto ciò è argomento di alcune interrogazioni presentate in consiglio comunale, perché un centro storico vivo è un valore aggiunto per i residenti, una ricchezza per i commercianti ed un’attrazione per i turisti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi in centro, Ercolani (Lega): "Servono 400 nuovi posti auto e tariffe fino alle 17"

RavennaToday è in caricamento