rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

Parco del Delta, Liverani (Lega): "Serve un comitato che sia espressione piena dei Comuni"

Il consigliere leghista ha presentato un’interrogazione alla giunta regionale per ripristinare la situazione in vista delle scadenze riguardanti la direzione del Parco

“Dallo scorso luglio da quando i due rappresentanti del Comune di Ravenna si dimisero, tutto sembra sia rimasto congelato.” Così il consigliere regionale della Lega Andrea Liverani che, in merito alla questione del Parco del Delta, ha presentato un’interrogazione alla giunta regionale per individuare atti immediati a ripristinare la situazione, soprattutto in vista delle prossime scadenze riguardanti la direzione del Parco: il rinnovo del regolamento delle attività venatorie nelle aree di pre Parco e la posizione dell’ente riferita al mancato accoglimento del progetto di adduzione dell’acqua a Valle Mandriole tramite presa su argine sinistro del fiume Lamone, “progetto che, ribadiamo – ha aggiunto Liverani - è l’unica soluzione definitiva ai problemi idraulici di questo sito”.  

“Scelte così importanti devono essere prese da componenti che siano espressione piena dei Comuni che costituiscono l’ente - ha rilevato l’esponente del Carroccio. - Nell’atto ispettivo ho infatti chiesto conto all’esecutivo di viale Aldo Moro se il Comune di Comacchio sia rappresentato a pieno titolo nello stesso comitato esecutivo, essendo primo comune per estensione territoriale, all’interno del Parco Delta del Po”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco del Delta, Liverani (Lega): "Serve un comitato che sia espressione piena dei Comuni"

RavennaToday è in caricamento