Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Parco nell'ex caserma, Ravenna in Comune: "In attesa del prossimo rinvio"

"Sembrerebbe il solito annuncio sparato a caso come per il nuovo (inutile) Palazzetto, i nuovi uffici comunali, la riqualificazione della Fabbrica Vecchia e del Marchesato"

"Parco dell'ex Caserma Dante Alighieri. L’Assessora Del Conte ha rassicurato: "Consideriamo che per l’inizio dell’estate sia pronto e completato". Ci permetta lo scetticismo Assessora, perché questa ci sembra di averla già sentita. Più o meno un anno fa, il 29 gennaio 2021: nel bel mezzo della più classica campagna di annunci in vista delle elezioni comunali, ci aveva pensato il Sindaco a dare la stessa garanzia: "In estate sarà il quarto grande parco della città". Doveva essere l’estate 2021, dunque; sarà per l’estate 2022?".

A lanciare la frecciatina è il gruppo di Ravenna in Comune, che aggiunge: "Nel lontano 2018 de Pascale aveva annunciato che il Comune si era aggiudicato un contributo regionale da destinare alla riqualificazione dell’ex Caserma, svuotata dai militari dal 2004 e acquisita l’anno prima dal Comune e dalla Cassa Depositi e prestiti: "Un progetto di rigenerazione che sostituisca una zona cementificata con un parco pubblico". I tempi per la realizzazione? "I lavori cominceranno fra la fine del 2019 e l’inizio del 2020". Passata l’estate, il 16 settembre 2021 pubblicavamo un’immagine eloquente dello stato dei lavori che, impietosamente, rivelava la loro lontananza dalla conclusione. Solo in novembre, passate le elezioni e messo in saccoccia il secondo mandato (il sindaco si è guardato bene dal ritirare fuori l’argomento), è toccato all’assessora ammettere che nessuno si era accorto di alcune cisterne e contenitori di olio. Adesso invece, arrivati a marzo 2022, dice l’assessora che: "Il piano di bonifica è in corso. Sono state fatte le indagini e si va avanti, non serviranno tempi lunghi per completare questa fase. Consideriamo che per l’inizio dell’estate sia pronto e completato".

Ravenna in Comune ha dato una sbirciatina dentro il cantiere dalla finestrella dell’accesso su via Port’Aurea, proprio di fronte alla Casa Circondariale. "La differenza più rilevante rispetto alla fotografia che pubblicammo lo scorso anno è che, complice la siccità che imperversa da mesi, si sono asciugate le pozze di acqua ferma. Insomma, a prima vista sembra un po’ improbabile che per l’estate il cantiere sia sostituito da un parco fruibile dalla cittadinanza. Sembrerebbe il solito annuncio sparato a caso come per il nuovo (inutile) Palazzetto, i nuovi uffici comunali, la riqualificazione della Fabbrica Vecchia e del Marchesato, eccetera eccetera. Stiano certi comunque, sindaco e assessora, che nonostante l’attuale incredulità durante l’estate Ravenna in Comune si farà lo stesso trovare pronta a riconoscere di essersi sbagliata nel caso di un'eventuale inaugurazione. Oppure torneremo a scriverne il prossimo settembre…".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco nell'ex caserma, Ravenna in Comune: "In attesa del prossimo rinvio"
RavennaToday è in caricamento