rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Politica

Partito Comunista: "Il Pd rimuova le foto di Gramsci, Marx e Che Guevara dalle sue sezioni"

"Nel rispetto di chi ancora oggi si ritiene comunista e lotta per il socialismo, in difesa dei lavoro e dei diritti sociali, e in coerenza con le scelte fatte dal Pd di schierarsi dalla parte opposta, contro i lavoratori e per la difesa del profitto privato"

La Federazione del Partito Comunista di Ravenna si è complimentata con Michele De Pascale e con il Pd per il successo elettorale. "Un successo che dimostra come il Pd sia il cavallo su cui, a livello locale e nazionale, puntano i poteri forti dell'economia, le banche, la UE e le multinazionali - commenta Daniel Grotti, segretario del Partito Comunista ravennate - Insomma ha vinto il Partito Unico del liberismo, che esprime sie nella maggioranza e sia nella "opposizione" di Palazzo Merlato partiti di chiara fede liberista, capitalista e antisocialista".

"Ci permettiamo solo di suggerire di rimuovere dalle sezioni del Pd tutte le foto ancora esistenti di Gramsci, Togliatti o perfino Che Guevara e Marx - continua Grotti - nel rispetto di chi ancora oggi si ritiene comunista e lotta per il socialismo, in difesa dei lavoro e dei diritti sociali, e in coerenza con le scelte fatte dal Pd di schierarsi dalla parte opposta, contro i lavoratori e per la difesa del profitto privato. I grandi del comunismo si rivoltano nella tomba nel pensare la loro effige esposta in sedi di partiti anticomunisti e filo-capitalisti come il Pd. Come comunisti ravennati siano contenti di sapere che 440 ravennati hanno votato per una lista, comunista e dichiaratamente anticapitalista. La cosa non era scontata. Un piccolo esercito di militanti decisi e determinati, un buon punto di partenza per combattere questo sistema politico infausto e iniquo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partito Comunista: "Il Pd rimuova le foto di Gramsci, Marx e Che Guevara dalle sue sezioni"

RavennaToday è in caricamento