menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Partito repubblicano italiano, da Ravenna a Massa Carrara per "ridare slancio" al Pri toscano

Dopo anni di oblio si ricostituisce la sezione Giuseppe Mazzini di Massa Carrara, nella quale si sono iscritti per ora oltre 40 repubblicani

L’estate è propizia agli incontri, anche quelli politici, e dopo anni di oblio si ricostituisce la sezione Giuseppe Mazzini di Massa Carrara nella quale si sono iscritti per ora oltre 40 repubblicani. Paolo Gambi, membro della Segreteria Nazionale, e Luisa Babini hanno così tenuto a battesimo la sezione Mazzini di Massa Carrara alla presenza anche del vice-segretario nazionale Renato Lelli, recandosi a Massa in un incontro conviviale nel quale hanno ritrovato “vecchi” amici quali Giorgio Raffi, Ernesto Lorenzetti, Claudio Palandrani, Francesco Piccinini e Paola Dell’Amico, promotori della rinata sezione Mazzini di Massa ricostituita dopo un lungo periodo di assenza dei repubblicani massesi dalla scena politica locale.

Il quadro politico nazionale e quello locale, insieme a una ferma volontà di riprende l’attività politica, hanno spinto i repubblicani apuani ad aderire al tesseramento al Pri facendo rinascere la sezione del Partito che ha trovato la sua sede naturale nei locali del Circolo Edera. L’occasione dell’incontro si è rivelata favorevole a una approfondita riflessione sullo stato presente del Partito Repubblicano e, soprattutto, riguardo al futuro impegno politico che il Pri si troverà ad affrontare nei prossimi mesi. Lelli, Gambi e Babini hanno avuto l’occasione di conoscere lo stato della presenza repubblicana in una delle aree storiche del repubblicanesimo italiano. "Avere riaperto una sezione del Pri in una delle zone storiche della tradizione repubblicana è sicuramente di buon auspicio per la vita del Partito - commentano i repubblicani ravennati - e potrà certamente trovare positivi riscontri anche nelle iniziative che il Pri nazionale sta predisponendo per il prossimo autunno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento