La frazione di Sant’Antonio dall’area di Mezzano a quella di Sant’Alberto

Prima della votazione è intervenuto anche il presidente del consiglio territoriale di Sant’Alberto Massimiliano Venturi, facendo anch’egli una riflessione sulla genesi e il percorso dei consigli territoriali

La delibera è stata illustrata dall’assessora al Decentramento Valentina Morigi

Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità, nell’ambito del regolamento comunale per la costituzione e il funzionamento dei consigli territoriali, modifiche ai confini delle aree, col passaggio del territorio della frazione di Sant’Antonio dall’area di Mezzano a quella di Sant’Alberto. Con questa approvazione è stata ratificata la volontà espressa dalla popolazione stessa di Sant’Antonio, attraverso una consultazione elettorale, di passare appunto sotto l’area di Sant’Alberto.

La delibera è stata illustrata dall’assessora al Decentramento Valentina Morigi, che in premessa ha ricordato tutto il percorso, di ascolto della popolazione, di confronto fra i consigli territoriali, di consultazione della popolazione stessa, che si è espressa attraverso una votazione aperta a tutta la popolazione residente a Sant’Antonio con età maggiore di 16 anni, organizzata esclusivamente da persone che hanno lavorato a titolo volontario e gratuito.

Prima della votazione Morigi ha commentato, rivolgendosi ai consiglieri: “Sono molto contenta che abbiate riconosciuto che il nostro spirito è stato quello di coinvolgere la località e i consigli territoriali in un percorso di partecipazione. Per quanto riguarda il giudizio sul modello dei consigli territoriali, voglio sottolineare che tale modello non è stato creato solo dal mio assessorato o dalla maggioranza, ma è stato costruito insieme all’opposizione. Ciascuno ha dato il suo contributo. Una volta abolite le circoscrizioni, il Comune di Ravenna è stato uno dei pochi che ha continuato a portare avanti istanze di decentramento amministrativo sul territorio, grazie a un lavoro straordinario, basato esclusivamente sul volontariato, che può essere migliorato a partire dal prossimo mandato”.

Prima della votazione è intervenuto anche il presidente del consiglio territoriale di Sant’Alberto Massimiliano Venturi, facendo anch’egli una riflessione sulla genesi e il percorso dei consigli territoriali: “Nel 2013 si è messa in campo una nuova modalità operativa, creando nuovi organismi rispetto alle ‘vecchie’ circoscrizioni abolite dalla legge, peraltro dopo un vuoto di due anni e purtroppo gioco forza depotenziati. Siamo partiti da zero, ma secondo me con il tempo l’attenzione della gente è cresciuta, abbiamo cominciato ad acquisire visibilità e riconoscibilità e io credo che i consigli territoriali abbiano ancora delle potenzialità da esprimere. La funzione consultiva e propositiva dei consigli in questo caso è stata in grado di intercettare, stimolare e valorizzare un impulso partecipativo del territorio realizzando una piccola ma concreta azione di coesione territoriale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento