rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Politica Faenza

Pd Faenza, Emanuele Tanesini confermato segretario comunale

9 anni, dipendente comunale, già presidente del consiglio comunale, Tanesini aveva assunto l'incarico nel luglio scorso a seguito delle dimissioni di Maurizio Randi

Si è svolta domenica mattina presso il circolo ”La Quercia” di via Ravegnana l'assemblea congressuale dei circoli del Partito Democratico di Faenza, chiamati a rinnovare i propri organi interni e ad esprimersi sulla candidature di Alessandro Barattoni come segretario provinciale e di Luigi Tosiani segretario regionale. Il circolo di Granarolo Faentino si era invece già riunito nella serata di venerdì.

Presieduto dall’assessora Milena Barzaglia in qualità di presidente dell'assemblea, l'incontro è stato aperto dalle relazioni di Tanesini e Barattoni e ha visto un’ampia partecipazione di amministratori, iscritti e simpatizzanti fra cui l'attuale sindaco Massimo Isola, il vicesindaco Andrea Fabbri, il senatore Stefano Collina, la consigliera regionale Manuela Rontini e gli ex sindaci Giovanni Malpezzi e Claudio Casadio.

Con la quasi unanimità dei consensi, Emanuele Tanesini è stato riconfermato segretario. 49 anni, dipendente comunale, già presidente del consiglio comunale, Tanesini aveva assunto l'incarico nel luglio scorso a seguito delle dimissioni di Maurizio Randi. Alla guida dei circoli territoriali sono stati indicati Mauro Ghetti, Donatella Zappi, Concetta Genovese, Cesare Dalle Fabbriche, Antonello Prati e Giovanna Martorano.

“La riorganizzazione del Pd a livello nazionale e locale non è più rinviabile – ha sottolineato Tanesini nel suo intervento – Dobbiamo tornare ad essere allineati ai cambiamenti della società e della politica, aggiornare gli strumenti della partecipazione, essere più smart ed attrattivi nei confronti di tutti coloro che cercano un luogo, fisico e di pensiero, per condividere le scelte sul presente e futuro della città. In più occorre recuperare il senso di comunità messa a dura prova dalla pandemia. E’ un compito difficile ma agevolato da questo primo anno di lavoro della nuova giunta comunale: il generale rinnovamento degli amministratori e il coinvolgimento di tanti giovani ha portato nuove competenze, entusiasmo e voglia di fare. Il Pd trae la sua ragion d'essere dalla forza delle idee e delle persone che lo compongono. Spero che, con la passione e la capacità che il Pd faentino ha sempre dimostrato, si possa aprire una nuova e bella stagione di impegno democratico per il bene di Faenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd Faenza, Emanuele Tanesini confermato segretario comunale

RavennaToday è in caricamento