menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescaturismo, Liverani (Lega): "Prima valutazione dopo sei anni? Un ritardo ingiustificabile"

Per il consigliere regionale leghista: "Il rapporto si rivela deludente e i dati sulle valutazioni non sono chiari"

“Sono passati già 6 anni dall’approvazione della legge regionale e solo oggi ci troviamo a fare una prima valutazione sull’argomento. Un ritardo che non è giustificato”. Così Andrea Liverani si è espresso nel corso della relazione valutativa sulla legge regionale che disciplina le attività di pescaturismo, ittiturismo e acquiturismo e presentata in commissione Politiche economiche.

Il leghista ha sottolineato che “il rapporto si rivela deludente visto che lo scopo principale della legge doveva essere quello di sviluppare attività per i pescatori e operatori del settore ma i dati sulle valutazioni non sono chiari”. Altre criticità rilevate dal consigliere, il fatto che “la legge non preveda finanziamenti diretti”, e soprattutto il fatto che “le regole non siano chiare visto che gli imprenditori preferiscono aprire agriturismi piuttosto che pescaturismi”.

“Evidentemente – punge Liverani - il regolamento del 2018 anziché fornire soluzioni ha semplicemente complicato le cose. Questa legge, non è mai stata di fatto finanziata e sono più le problematiche che le soluzioni. Avete pensato a una modifica di questa legge per renderla effettivamente utile alle imprese e cittadini?”.

“Nel caso, - conclude il consigliere regionale leghista - c’è la disponibilità mia e della Lega a discuterne. Ciò che è chiaro è che in questo modo le cose non funzionano”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento