rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Politica Centro / Piazza John Fitzgerald Kennedy

Piazza Kennedy, il Comune vuole "far convivere archeologia e contemporaneo"

Il futuro di piazza Kennedy a Ravenna dopo il ritrovamento dei resti di Santa Agnese, e non solo, durante gli scavi per la sua riqualificazione scalda gli animi del Consiglio comunale di Ravenna di giovedì pomeriggio

"Questa e' la sfida: terminare il progetto come pensato e fare convivere due essenze: riqualificazione contemporanea e recupero e valorizzazione archeologica". Il futuro di piazza Kennedy a Ravenna dopo il ritrovamento dei resti di Santa Agnese, e non solo, durante gli scavi per la sua riqualificazione scalda gli animi del Consiglio comunale di Ravenna di giovedì pomeriggio.

In discussione erano infatti un ordine del giorno a firma di Francesca Santarella del Movimento 5 Stelle, integrato dal consigliere Silvia Savorelli del Partito democratico, e uno di Alvaro Ancisi di Lista per Ravenna che chiede di fare un sito archeologico esteso a tutta la piazza. A cui replica l'assessore ai Lavori pubblici, e candidato sindaco per il Pd alle prossime elezioni, Enrico Liverani. "C'e' molta confusione nell'opposizione su questo tema, che non e' ne' shockante, ne' inaspettato, ne' mette in difficolta' la giunta", sottolinea. Tutta'altro. Si tratta di "una sfida affascinante che ci sentiamo in grado di assolvere per il bene della cultura e della citta' di Ravenna".

Il cantiere e' aperto, prosegue, e c'e' un aggiornamento sistematico su quanto emerge. Il percorso progettuale si e' avvalorato della collaborazione della Soprintendenza e della Fondazione del Monte di Bologna e di Ravenna ed e' basato sulla metamorfosi subita dall'area. Dunque, rimarca Liverani, ci sono "conoscenza e consapevolezza della storia del quadrante". Per la Soprintendenza, aggiunge, e' "un'occasione unica per ricostruire almeno in parte la storia archeologica e urbanistica di quella parte di citta'".

Dal canto suo l'amministrazione sta facendo una serie di sondaggi che arriveranno fino a 3,5 metri nella zona d santa Agnese e a 3,8 negli ex orti Rasponi. Dunque si prosegue in "ottemperanza alle previsioni degli enti sovraordinati" ed eventuali "valorizzazione o musealizzazioni vanno valutate con loro". L'amministrazione, conclude, Liverani, "vuole valorizzare l'area degli scavi", facendovi convivere due nature: contemporanea e archeologica. Durante il dibattito il pentastellato Pietro Vandini sottolinea che "a suo tempo si potevano fare scelte differenti", ma evidentemente "sapevate gia' tutto e avete prso in girp i cittadni con il concorso di idee"; mentre per Maurizio Bucci del Gruppo misto "la maggioranza non ha una visione della citta'".

La partita, tra risorse e tempi, e' "comunque difficile", rimarca Paolo Guerra della Lega Nord, mentre per Alberto Ancarani di Forza Italia era meglio lasciare la piazza un parcheggio. "Sembra siate senza una soluzione", stigmatizza. Dello stesso avviso Nereo Foschini del Nuovo centro destra: "Si viaggia a vista con nebbia e visibilita' a 10 metri. L'amministrazione riveda le sue posizioni, ci vuole una proposta seria". La pentastellata Santarella chiede a Liverani di "dire meno sciocchezze", mentre Ancisi stigmatizza che "si perde un obiettivo strategico". Sull'odg Santarella, il Pd ritira la firma dopo l'accoglimento di alcuni punti proposti da Ancisi: cosi' viene bocciato con 14 voti contrari e 11 favorevoli. Stessa sorte e stessi numeri per quello di Ancisi. (Fonte Dire)


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Kennedy, il Comune vuole "far convivere archeologia e contemporaneo"

RavennaToday è in caricamento