Piazza Kennedy, Donati (LpRa): "Sulla scuola Mordani incombe la chiusura"

"Faccio un accorato appello al Comune affinché individui urgentemente soluzioni di parcheggio nelle vicinanze della scuola, che ne permettano la sopravvivenza ed evitino anche il trasferimento altrove del personale docente"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

"La decisione scellerata dell’Amministrazione comunale di chiudere piazza Kennedy in mancanza di parcheggi alternativi sta contribuendo a provocare inesorabilmente ingenti danni economici al tessuto commerciale del centro storico, con la continua tragica chiusura di  numerose attività. C’è però un'altra nefasta conseguenza. La scuola primaria Filippo Mordani, la  più antica della città, da quando, nel 1845, furono trasferite nell’ex convento di San Domenico le scuole elementari cittadine, è  riuscita a resistere a due guerre mondiali. Ma difficilmente potrà sopravvivere a questa scelta della giunta guidata dal Pd, che hanno complicato fortemente la vita ai genitori e nonni dei suoi alunni. 

Oggi risulta sostanzialmente impossibile trovare una sosta per le auto nelle vicinanze dell’istituto. Drammatica la situazione del traffico nelle giornate piovose, con file di auto a motore acceso (e relativo smog da polvere sottili in pieno centro) incolonnate nelle uniche due vie adiacenti transitabili, in attesa di consentire ai figli di scendere non troppo distante dalla scuola elementare. Totalmente fallimentare il progetto Pedibus, tanto sostenuto dall’Amministrazione, anche perchè prevede la presenza volontaria di genitori che abbiano tempo libero (ovviamente pochissimi) e che paradossalmente è stato attivato per il solo percorso di andata, obbligando quindi i genitori ad individuare soluzioni autonome alternative per il trasporto dei figli: nel 2015 è stato utilizzato da soli 7 alunni! 

Preso atto dell’impossibilità di parcheggiare in zona, e appurato che molti genitori, per motivi di lavoro, hanno necessità di chiedere l’aiuto dei nonni per accompagnare i figli a scuola, vorrei porre una semplice domanda all’Amministrazione comunale: ritiene accettabile che tanti nonni, nonostante l’alta età, siano costretti a percorrere tanta strada a piedi per accompagnare i nipoti a scuola?  Segnalo purtroppo un dato molto preoccupante: se fino al 2014 sono state sempre garantite tre classi prime, il numero si è ridotto a due classi nel 2015, in concomitanza con la chiusura di piazza Kennedy, e vi sono forti segnali che a settembre 2016 si riuscirà ad attivarne solo una. Faccio un accorato appello al Comune affinché individui urgentemente soluzioni di parcheggio nelle vicinanze della scuola, che ne permettano la sopravvivenza  ed evitino anche il trasferimento altrove del personale docente. Le alternative esistono, è necessario però volerle concretamente individuare".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento