rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Politica

Piazza Kennedy, il Movimento 5 Stelle: "La commedia continua"

"Indegno siparietto alla serata organizzata dalle associazioni di commercianti sul progetto di chiusura di Piazza Kennedy. Protagonisti il Sindaco di Ravenna e l’Assessore Corsini"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

"Indegno siparietto alla serata organizzata dalle associazioni di commercianti sul progetto di chiusura di Piazza Kennedy. Protagonisti il Sindaco di Ravenna e l’Assessore Corsini. La platea indignata si adegua. Dopo mesi e mesi di vibrate proteste, osservazioni da tutti i punti di vista, richieste di referendum, raccolte firme e molto altro, finalmente questa Amministrazione ammette il proprio fallimento e si inventa una clamorosa retromarcia. Tempi e progetti restano ancora nelle nuvole e nelle promesse verbali offerte al pubblico dal Sindaco  durante l’estenuante messa in scena delle trattative. Dobbiamo crederci?

La serietà di questa Amministrazione si misura così: anni e anni sono trascorsi dalla decisione di chiudere la piazza al traffico, e siamo giunti a due mesi dall’inizio dei lavori senza alcuna soluzione e nessuna certezza. Certa solamente è la rabbia dei cittadini, disgustati da un progetto architettonico indegno, insieme a quella dei commercianti e gli esercenti del centro storico, sfiancati dalla contingenza economica, privi della indispensabile soluzione ai gravi problemi creati dalla soppressione del parcheggio e con la condanna certa del raddoppio dell’Esp. Per una Amministrazione che voglia dirsi seria e credibile, tutto questo è inaccettabile, come è inaccettabile che siano i cittadini a dover costringere quasi con la forza il Sindaco a ritrattare tutto, nonostante le motivazioni delle proteste fossero dettate solamente dall’ovvietà, dall’evidenza e dalle promesse non mantenute.

Pronta dunque la soluzione: arriva il nuovo parcheggio multipiano. Quale, a cura di quale progettista dobbiamo ancora capirlo. Abbiamo effettuato un accesso agli atti qualche settimana fa e nulla è ancora giunto, ora capiamo il perché. Durante la serata, però, scopriamo che il parcheggio in struttura metallica e realizzato in fretta e furia in zona ad altissimo rischio archeologico, sarà, parola di Assessore Corsini, addirittura “senza fondazioni”. Un prodigio della tecnica che attendiamo con trepidazione. Dopo una ennesima patetica scenetta, i cittadini riescono a strappare al Sindaco la promessa verbale che la chiusura della piazza avverrà solo dopo la realizzazione del suddetto parcheggio. Gratis et amore Dei. Dall’altro lato, ma sempre sulla stessa linea strafalciona, resta ancora da capire quale sarà il progetto di “riqualificazione” architettonica. Buttati il concorso di idee ed i relativi denari, parrebbe proprio che anche la famigerata soluzione degli archetti, dei muretti e delle colonnine a casaccio benedetta dall’architetto Cervellati, giunta già alla progettazione dei dettagli esecutivi e, se non andiamo errati, già aggiudicata ad un’impresa, verrà “rivisitata”. L’immagine apparsa ieri fa presumere questo. Altri soldi ed altro tempo buttati. E’ possibile che solo dopo le raccolte di firme e le schifate proteste dell’intera città l’Amministrazione abbia deciso di sturarsi le orecchie? Questa la serietà degli uffici? E quali saranno le soluzioni effettive? La commedia di Piazza Kennedy continua…

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Kennedy, il Movimento 5 Stelle: "La commedia continua"

RavennaToday è in caricamento