menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Polizia Locale come le SS", la Lega: "Atto da condannare senza dietrologie"

La Lega in Unione si domanda "perchè il PD insinui la reponsabilità dell'opposizione nel gesto"

"Non posso provare che sgomento davanti alle immagini che mi sono state inviate dei cartelli che sono apparsi a San Potito i giorni scorsi" esordisce così Enrico Zini capogruppo Lega in Unione dei Comuni della Bassa Romagna. In questi giorni sono apparsi cartelli che paragonavano la Polizia Locale alla Gestapo di epoca nazista. "Un paragone inaccettabile, anche se volutamente provocatorio ed evocativo della stanchezza, soprattutto mentale, che la popolazione sta sperimentanto in questa quarantena. Ripeto, il cartello evocava un ignobile paragone e non un "inneggiamento" come il PD locale vorrebbe far credere."

"Il nostro pensiero e vicinanza va invece agli agenti di PM che, da mesi, sono ormai quotidianamente in strada per effettuare controlli" spiega Samantha Gardin, segretario provinciale Lega, "Gli agenti infatti non si sono tirati indietro di fronte al pericolo facendo fino in fondo il proprio dovere, rischiando in primo luogo la salute e dimostrando una grande umanità. Essi ancora reclamano, come abbiamo reso noto in Regione, la mancanza di un controllo sul contagio, come se la divisa fosse una cortina impenetrabile ai virus. Seguiamo con attenzione gli esiti delle indagini in corso nella speranza di poter trovare il responsabile di questo ignobile gesto." 

 Zini conclude "Consideriamo altresì inaccettabile  il paragone espresso dalle parole del sindaco di Lugo, Davide Ranalli e del sindaco di Massa Lombarda con delega alla sicurezza in Unione, Daniele Bassi, che nel comunicato stampa di ieri non evitano di fare subdoli riferimenti e allusioni tra "forze di minoranza" e "nazifascismo" sulla base della becera strumentalizzazione retorica perpretrata dalla sinistra di ciò che rappresenta il 25 aprile. Qui il tema è un altro, i nostri agenti."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento