rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Politica

Ponte di Grattacoppa, Rete Civica: "Savarna è una terra di mezzo, chiarire le responsabilità degli errori"

Rete Civica definisce la zona intorno a Savarna come "terra di mezzo", in quanto "da oltre un anno privata del collegamento breve, attraverso il ponte sul Lamone, per raggiungere i luoghi di lavoro e i servizi che ormai da decenni mancano nella località"

"Intervenire a tutela dei cittadini del forese nord di Ravenna, per ridurre loro i disagi della circolazione stradale e per fare almeno chiarezza sulle reali cause e responsabilità della mancata consegna dell’opera finita". Ad avanzare la richiesta è Rete Civica con un'apposita interrogazione in cui definisce la zona intorno a Savarna come "terra di mezzo", in quanto "da oltre un anno privata del collegamento breve, attraverso il ponte sul Lamone, per raggiungere i luoghi di lavoro e i servizi che ormai da decenni mancano nella località".

Nel 2020 fu decisa la ricostruzione del ponte, ma a tutt'oggi non c'è una data certa per il completamento dell'opera a causa di "errori importanti e carenze molto gravi a carico del progetto esecutivo messo a gara". Stante la situazione, Rete Civica chiede anche se "la rotonda all’incrocio con via Basilica verrà finalmente realizzata così come promesso alla cittadinanza" e se la sopraelevazione di un metro del nuovo ponte rispetto al vecchio manufatto "che ha sicuramente contribuito allo slittamento dei termini, è un errore di costruzione e a chi deve essere imputato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte di Grattacoppa, Rete Civica: "Savarna è una terra di mezzo, chiarire le responsabilità degli errori"

RavennaToday è in caricamento