rotate-mobile
Politica

Porto Corsini, il mercato estivo si trasferisce, Ancisi (LpRa): "Accolta la nostra proposta"

Il consigliere civico accoglie la notizia del trasferimento del mercato ambulante che, su via Po, avrebbe causato problemi "per gli spazi estremamente ristretti e praticabili"

E' pronto a spostarsi il mercato ambulanti estivo di Porto Corsini. Ad annunciarlo è il consigliere di Lista per Ravenna, Alvaro Ancisi, che si era interessato del tema già nel 2023, quando il Comune espresse l'intenzione di spostare il mercato della località da via Sirotti a via Po. Una scelta ritenuta "infelice", dal civico per via degli "spazi estremamente ristretti e praticabili con fatica dai mezzi dei commercianti destinati ad occupare i posteggi e per il folto numero di famiglie che, ogni domenica, dalle 7.00 del mattino ad almeno le 15.00 del pomeriggio, con il traffico su via Po sospeso, si sarebbero inevitabilmente riversate su via Molo San Filippo, aggravandone il malessere, l’insalubrità e i pericoli prodotti dalle migliaia di pullman, tir, autobotti, camper, taxi, navette, ecc. del traffico crocieristico, che percorrono questa strada a grande velocità". Ancisi aveva già allora proposto come alternativa via della Pineta.

Il problema di via Po è stato rilevato più tardi anche dalla Polizia commerciale di Ravenna che, durante le operazioni “di spunta”, avrebbe ravvisato "il caos ingovernabile generato dallo spazio tra i posteggi eccessivamente ridotto e dalle evidenti difficoltà nell’effettuare il tragitto necessario a raggiungerli, ma anche - prosegue Ancisi - della mancanza di spazio per gli spuntisti, dovendo essi lasciare i propri autocarri, fino al termine delle loro operazioni, sulla stessa via Po, tuttavia puntualmente occupata da cassonetti per la raccolta dei rifiuti o da auto in sosta regolare". Di qui la decisione della Giunta di spostare il mercato di Porto Corsini proprio in via della Pineta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Corsini, il mercato estivo si trasferisce, Ancisi (LpRa): "Accolta la nostra proposta"

RavennaToday è in caricamento