rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Politica

Pri, si riuniscono i nuovi consiglieri territoriali: indicate le priorità

Si è svolta venerdì scorso nella sede di via Bovini, l’assemblea dei nuovi consiglieri territoriali del PRI di Ravenna, riuniti assieme ai segretari delle sezioni repubblicane

Si è svolta venerdì scorso nella sede di via Bovini, l’assemblea dei nuovi consiglieri territoriali del PRI di Ravenna, riuniti assieme ai segretari delle sezioni repubblicane, agli amministratori comunali e ai componenti della direzione. “Un incontro molto partecipato - hanno detto il segretario e il vice Alberto Ridolfi e Claudio Suprani - che assicura il massimo impegno per una adeguata rappresentanza dei cittadini del forese e della città da parte dei nostri consiglieri: siamo pronti a sviluppare tutte quelle iniziative che diano voce a quanti richiedono un confronto più diretto con le istituzioni e il comune in particolare”.

Il vicesindaco Giannantonio Mingozzi che ha svolto la relazione introduttiva ha proposto alcuni temi che vanno affrontati con urgenza in collaborazione e con il contributo dei cittadini: “la situazione delle infrastrutture e delle strade, le aree ancora a disposizione per insediamenti produttivi e gli incentivi possibili per non sguarnire le piccole frazioni di negozi e attività commerciali, gli impianti sportivi e un adeguata manutenzione da attuarsi in collaborazione con le società sportive così attive in tutto il comune".

"Si può dire che dovremo costruire come repubblicani un presidio di riferimento in ogni quartiere e in ogni frazione al quale si possono rivolgere tutti i cittadini che intendono evidenziare problematiche da affrontare, criticità presenti e relativi sostegni. Anche la situazione di famiglie disagiate e di quanti non hanno più lavoro meritano di entrare nel novero delle nostre priorità, così come le pratiche edilizie e i tempi della burocrazia amministrativa che vanno ulteriormente sveltiti”, ha concluso Mingozzi.

A chiusura del dibattito i dirigenti del PRI hanno proposto, di tenere al più presto per ogni ambito nel quale si suddivide il nuovo decentramento una pubblica assemblea, anche in collaborazione con le sezioni dell’edera per stilare un primo elenco di esigenze e proposte delle quali farsi carico sia nei nuovi consigli territoriali che all’interno dell’amministrazione  e del consiglio comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pri, si riuniscono i nuovi consiglieri territoriali: indicate le priorità

RavennaToday è in caricamento