Castel Bolognese, Berti e Cavina (Prima Castello): "Prostituzione fuori controllo"

''Bisogna usare il pugno duro, e fermare il lassismo della nostra smministrazione'', spiegano Berti e Cavina

"Prostituzione fuori controllo" a Castel Bolognese. "Siamo arrivati al ridicolo, non è tollerabile la presenza di prostitute all’interno del centro storico del nostro comune, il sindaco e la giunta devono attivarsi e ripristinare la decenza", affermano il capogruppo della lista Prima Castello Marco Cavina e il coordinatore della Lista Jacopo Berti. "La goccia che ha fatto traboccare il vaso è il fatto che, oltre alla svariate prostitute presenti lungo la via Emilia nella periferie del comune, ora ci siano prostitute all’interno del centro storico, una in prossimità del semaforo rivolto verso Faenza e una davanti ad un noto supermercato sito nel Borgo del paese", evidenziano Cavina e Berti.

“Bisogna ripristinare la decenza attraverso ordinanze comunali, e che vengano attutati più controlli in modo da allontanare le “professioniste” dalle nostre strade. Inoltre queste ragazze si recano sul posto sempre più presto, facendo si che anche bambini e ragazzi le vedano. Bisogna usare il pugno duro, e fermare il lassismo della nostra smministrazione” spiegano Berti e Cavina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In più, come se non bastasse, viviamo anche il problema della prostituzione nelle ore diurne - proseguono i due esponenti della Lista Prima Castello - e ciò avviene in prossimità della stazione, dove durante la mattina si vede un andirivieni di auto che caricano e scaricano le due ragazze che tutti i giorni si appostano nella nostra stazione”. Concludono: “Speriamo che il Sindaco e la sua Giunta si attivino per riportare la decenza. Da decenni subiamo il fenomeno della prostituzione nel nostro paese, ma era circoscritto nelle zone periferiche di Castel Bolognese, invece oggi, la presenza di queste “signorine” nel centro storico non è tollerabile. Nel caso l’amministrazione non si attivi, presenteremo al Consiglio Comunale un ordine del giorno dove chiederemo lumi e proporremo soluzioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento