Politica

Province, situazione finanziaria critica: "Il Governo intervenga sui tagli"

Per il presidente De Pascale "necessario garantire certezza di risorse e ripristinare la possibilità di assunzioni di personale"

La Provincia di Ravenna ha presentato un esposto cautelativo alla Procura della Repubblica, alla Prefettura e alla Corte dei Conti per segnalare la difficilissima situazione finanziaria a seguito dei pesanti tagli dello stato sul bilancio 2017 che renderebbero, se confermati, difficile l'approvazione del bilancio stesso e il mantenimento dei servizi fondamentali come la gestione e la manutenzione delle strade e delle scuole di competenza di questo ente. La stessa Corte dei Conti si è espressa recentemente sul problema dei tagli del Governo sulle entrate delle province definendoli "irragionevoli".

"L'esposto rientra nell'ambito dell'iniziativa promossa a livello nazionale dall'Unione Province Italiane, per denunciare un problema che riveste l'intero corpo delle amministrazioni provinciali - commenta il presidente della Provincia di Ravenna Michele De Pascale - Con l'esposto presentato si denuncia la gravità della situazione a tutela della amministrazione e della comunità ravennate. In questo contesto si condivide l'inderogabile necessità che il Governo, in accordo con la Conferenza Stato-Regioni, provveda attraverso apposite modifiche legislative a: intervenire sui tagli previsti in particolare, ma non solo, dalla L.190/2014 garantendo alle Province le risorse necessarie per lo svolgimento delle funzioni fondamentali di cui alla L.56/2014 al fine di evitare situazioni di dissesto finanziario e permettendo così l'approvazione del bilancio 2017; garantire certezza di risorse anche per gli anni successivi al fine di permettere l'approvazione del bilancio pluriennale 2017-2019; ripristinare la possibilità di assunzioni di personale sia a tempo determinato che indeterminato, anche di qualifica dirigenziale, finalizzate a garantire la gestione delle funzioni fondamentali. Si esprime inoltre l'impegno, nel rispetto della disciplina riguardante le forme e i modi delle relazioni sindacali nonché il vigente protocollo di relazioni sindacali della Provincia di Ravenna, a un costante confronto ed approfondimento, alla luce della vigente normativa e delle eventuali modifiche normative che interverranno, su temi rilevanti in relazione alle funzioni fondamentali definite dalla legge 56/2014".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Province, situazione finanziaria critica: "Il Governo intervenga sui tagli"

RavennaToday è in caricamento