rotate-mobile
Politica

Ponte mobile, richieste di messa in sicurezza: "Attraversamento pedonale 'suicida'"

"La questione "ponte mobile" non si esaurisce solamente nell'accertamento della sua mobilità o immobilità, ma anche sotto il profilo della sicurezza", scrive in una nota il consigliere di Lista per Ravenna, Gianluca Benzoni

"La questione “ponte mobile” non si esaurisce solamente nell'accertamento della sua mobilità o immobilità, ma anche sotto il profilo della sicurezza. - scrive in una nota il consigliere di Lista per Ravenna, Gianluca Benzoni -  Credo che parte del progetto debba essere riesaminato nella sua integrità e non in forma settoriale: pertanto sarebbe opportuno cogliere l'occasione per affrontare il tema sicurezza esaminando anche gli aspetti relativi alla viabilità pedonale, alla revisione dei rumori e collaudo del ponte".

"Proprio per quanto riguarda la revisione e il collaudo, numerosi cittadini chiedono rassicurazioni in tal senso, poiché da giorni il rumore e il movimento ondulatorio del ponte che si avverte al passaggio dei mezzi pesanti desta insicurezza e perplessità. Gli stessi cittadini non risparmiano nemmeno di riferire velocità elevate anche da parte di mezzi pesanti, irrispettose dei limiti di velocità ivi imposti. Sempre riguardo alla materia stradale, si segnala anche la presenza di un attraversamento pedonale “suicida” (passatemi il termine) - continua Benzoni -  tant'è che lo stesso finisce contro un guard-rail, in totale assenza di marciapiede di sicurezza per il pedone che si accinge ad attraversarlo. Se consideriamo anche l'elevata densità di traffico dei mezzi e proviamo ad immaginare un pedone in quell'attraversamento, la possibile gambizzazione sembra essere garantita".

"Infine, preme segnalare come, al di là di ogni norma o diritto, il buon senso suggerisca di prevedere ai quattro lati del canale, in prossimità del ponte, qualche sistema di soccorso in caso di emergenza: “salvagenti, estintori, scalette di rimonta in caso di caduta in mare”. Ora per cortesia non ci si adagi nell'attesa dell'esito dei lavori scaricato a cooperative/società partecipate del Comune di Ravenna, ma piuttosto ci si attivi per rendere il più sicuro possibile questo ponte che in più di una occasione ha dimostrato di soffrire di carenze sotto diversi profili", conclude.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte mobile, richieste di messa in sicurezza: "Attraversamento pedonale 'suicida'"

RavennaToday è in caricamento