Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Toilette in Piazza Kennedy, stop alla raccolta firme: sono 860

La decisione "è stata motivata dalla necessità di portare il prima possibile la discussione in sede di commissione consiliare comunale", spiegano Ancarani e Gardin

Sono ben 860 le firme presentate giovedì mattina in Comune da Alessandra Crimi, esercente di via Rasponi e via D’Azeglio, a sostegno della petizione civica sostenuta tra gli altri da Forza Italia e Lega Nord per rimuovere i bagni collocati in piazza Kennedy. "La decisione di interrompere la raccolta firme - spiegano i capigruppo di Forza Italia e Lega Nord, Alberto Ancarani e Samantha Gardin - nonostante le pressanti ulteriori richieste è stata motivata dalla necessità di portare il prima possibile la discussione in sede di commissione consiliare comunale".

"Il rischio infatti era che la ricerca di un numero ancora più elevato di firme divenisse un alibi per la giunta consentendole di rimandare ancora di più la scelta di rimuovere tali manufatti e di assumersi la responsabilità per una gestione così incredibilmente pasticciata di un lavoro pubblico di cotanta importanza - concludono -. Forza Italia e Lega Nord saranno dunque particolarmente vigili affinchè l’iter di controllo delle firme e di arrivo della petizione sui banchi del consiglio comunale non subisca dilazioni o rallentamenti di sorta".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toilette in Piazza Kennedy, stop alla raccolta firme: sono 860

RavennaToday è in caricamento