menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ravenna Coraggiosa contro la proposta dell'opposizione: "Impensabile rimuovere la ztl su via di Roma"

Ravenna Coraggiosa si schiera contro la proposta avanzata dall'opposizione di mantenere aperto, anche dopo l'emergenza del rifacimento del ponte Teodorico, il traffico veicolare lungo l'asse di via di Roma

Ravenna Coraggiosa si schiera contro la proposta avanzata dall'opposizione di destra in consiglio comunale di mantenere aperto, anche dopo l'emergenza del rifacimento del ponte Teodorico, il traffico veicolare lungo l'asse di via di Roma. "Una proposta arretrata e assurda non solo perché anni fa l'interruzione del traffico di attraversamento di via di Roma e via Guaccimanni fu deciso a larghissima maggioranza dai cittadini di Ravenna, ma perché il tratto di cui stiamo parlando in via di Roma è nel cuore del centro storico commerciale e turistico e presenta monumenti storici di valore straordinario quali Sant’Apollinare Nuovo e il cosiddetto Palazzo di Teodorico - puntualizzano da Ravenna Coraggiosa - Una proposta che rivela in modo evidente il carattere davvero retrò della destra su temi nevralgici come la mobilità sostenibile, la qualità e la fruibilità della nostra città. Mentre in tutta Europa di stanno moltiplicando le esperienze di città eco-sostenibili per la drastica riduzione dell'inquinamento e dove i centri storici sono sostanzialmente riservati a pedoni, biciclette e mezzi pubblici a emissioni zero, mentre anche in Italia e a Ravenna abbiamo conosciuto un vero e proprio boom della bicicletta “muscolare” o a pedalata assistita, la destra sa riproporci la città dominata dall'automobile anche in pieno centro storico".

"Ravenna è una città di medie dimensioni, con un centro storico bellissimo e dall'estensione contenuta, facilmente raggiungile in ogni punto a piedi o in bicicletta (disponibile anche a noleggio grazie a numerosi bike sharing), dotata di numerosi parcheggi vicini al centro - spiegano - Un centro in cui accanto alle attività commerciali sono cresciute, anche in questi durissimi mesi che stiamo vivendo, tante tipologie di attività di ristorazione e pubblici esercizi che in questi mesi hanno utilizzato nuovi spazi per la somministrazione all'aperto, molto gradita da cittadini, giovani e turisti. Un centro dunque che non ha bisogno di ritorni indietro ma di uscire al più presto dall'emergenza-pandemia e semmai di passi avanti innovativi nella direzione indicata dalle linee del Next Genaration EU. Come Coraggiosa, ad esempio, riproponiamo la necessità di attivare il più presto possibile linee cadenzate di bus elettrici, che possono essere acquistati con i nuovi fondi regionali e nazionali, che dai parcheggi scambiatori portino cittadini e turisti verso il nostro centro storico e verso i nostri Lidi con le loro attività economiche, commerciali, turistiche e culturali. E ribadiamo la necessità di completare, “rimagliare” e rendere sicuri i percorsi ciclabili che da tutti i quartieri cittadini ma anche dalla cintura delle prime località del forese portino al nostro centro storico (e al mare)".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento