rotate-mobile
Politica

Mobilitá, Minichini (LpRa): "La giunta non perda anche questo treno di fondi statali"

Minichini: "La nuova "giunta" si muova per tempo, in modo di non perdere anche questo treno di fondi statali"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

"Un Forestiere che viene a visitare questa città del profondo Sud (del Nord d'Europa), non può non aver notato che la città è piena di cartelli, striscioni e manifestazioni, dibattiti sulla Settimana Europea della Mobilità, per quello che è uno dei massimi fattori di inquinamento a livello planetario. O forse No. Purtroppo la verità è quest'ultima. Lo slogan scelto "Smart Mobiliti…Strong Economy" (mobilità sostenibile…economia forte), è completamente disatteso a Ravenna. Nelle 2.222 città che hanno aderito alla Settimana Europea della Mobilità 2016, si svolgeranno decine di iniziative ed eventi con un obiettivo comune: spingere i cittadini a lasciare l'auto privata in garage, spostandosi in bici, a piedi o con i mezzi pubblici, per ridurre le emissioni di gas serra, migliorare la qualità della vita in città, godere dei benefici per la salute dell'esercizio fisico. Uno studio della Commissione Europea ha rivelato che il traffico ogni anno causa una riduzione dell'1% del PIL europeo. Decongestionare il traffico urbano garantirebbe risparmi per 100 miliardi di euro all'anno, a cui vanno ad aggiungersi gli 80 miliardi di euro tagliati sulla spesa sanitaria, grazie allo stile di vita più attivo dei cittadini. Nell'ambito della campagna europea, per il 22 settembre 2016 è stata indetta una giornata senza auto.

Le proposte per attivare un processo virtuoso di mobilità intelligente, oltreché sostenibile, da parte dell'Amministrazione non si vedono. Vi è un'unica proposta, che viene dalle professioni, dalla città, riguarda un tragitto dall'Ospedale alla Stazione, finanziabile (anzi proprio centrato), coi fondi predisposti dal Ministro Galletti e disponibili prima di fine anno. Si tratta di una linea di bus elettrici pubblici, che dai parcheggi dell'Ospedale (da ampliare), va alla Stazione e ritorno. Sono previste due sole fermate: in piazza dei Caduti e Garibaldi; nel cui raggio di 500 metri, 5 minuti pedonali, ci sta tutto il centro Storico. A beneficiarne sarebbero tutti i cittadini, compresi i residenti, gli studenti (e genitori) della Guido Novello, i lettori della Biblioteca Classense, tutti i turisti-cultori della città monumentale, museale-teatro ed i negozi-attività del Centro. La cosiddetta linea di mobilité stratégique Ospedale-Stazione gratuita, esiste già in oltre il 50 per cento delle città francesi e dell'Europa Baltica, nonché del Canada. Restiamo in attesa che la "nuova giunta" si muova per tempo, in modo di non perdere anche questo treno di fondi statali".

Pasquale Minichini, Lista per Ravenna

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilitá, Minichini (LpRa): "La giunta non perda anche questo treno di fondi statali"

RavennaToday è in caricamento